“Storia di un fiore che voleva essere un uomo” di Ivan Tudisco | Una recensione di Ciro Biondi

Un racconto diretto, senza mezze misure, senza giri di parole. L’ultimo libro di Ivan Tudisco, “Storia di un fiore che voleva essere un uomo”, è un libro crudo, senza eufemismi. Questo fa sì che dalle pagine emerga una storia vera e semplice. Una storia come tante altre. In fondo si

“Thálassa”, la mostra fotografica sarà visitabile fino all’8 gennaio

Sarà accessibile fino a sabato 8 gennaio la mostra “Thálassa” con le fotografie di Marina Sgamato e Angelo Greco dedicate a Antimo Vallozzi, l'ultimo maestro d'ascia di Pozzuoli. L'esposizione è a Palazzo Migliaresi, Rione Terra di Pozzuoli. Ingresso gratuito Di seguito una recensione di Ciro Biondi Sono le mani le protagoniste della

Ciro Biondi: “per l’associazione Dialogos inizia una sfida nuova, impegnativa e affascinante”

Un altro anno difficile è oramai alle spalle. La pandemia non si arresta ma ci sono chiari segni che il peggio sia passato. La nostra associazione ha vissuto un periodo intenso. Nel 2021 avremmo dovuto celebrare il decimo anniversario, ma non è stato possibile per mancanza di tempo. Tuttavia le

L’anno zero della Pubblica Istruzione | Riflessioni di fine anno di Ciro Biondi

L’anno che si sta per chiudere è stato quello della lunga, e vana, attesa del mondo della scuola. La Pubblica Istruzione è tra gli argomenti più dibattuti in Italia perché interessa milioni di famiglie e lavoratori; al sistema scolastico sono collegati svariati interessi economici e sociali. Eppure, in tv come

Virgilio e Dante: i versi delle “stelle” ispirati dal lago d’Averno

La discesa e la risalita: il percorso nelle tenebre fino alla visione del firmamento. Virgilio e Dante, due simboli della cultura europea che continuano a parlare a tutti e ad affascinare il mondo della cultura. Innumerevoli le similitudini tra l’Eneide e la Divina Commedia che ancora oggi impegnano gli studiosi

Gabriele D’Annunzio e i Campi Flegrei. I versi dedicati a Pozzuoli e a Baia. Gli amici puteolani del poeta

C’è un legame insolito tra Gabriele D’Annunzio e i Campi Flegrei. A cento anni dalla conclusione dell’impresa di Fiume (27 dicembre 1920), l’esperienza militare e politica più celebre del poeta-soldato, abbiamo voluto ricordare i nessi tra un personaggio complesso e affascinante e l’area flegrea.  Probabilmente il Vate, appassionato di storia Romana,

Napoli, capitale del romanzo giallo. Scrittrici e scrittori di successo ed emergenti. Intervista alla ricercatrice Paola Iannelli

“I bastardi di Pizzofalcone” è uno dei successi televisivi degli ultimi anni proposto dalla Rai. La serie è tratta dai racconti di Maurizio De Giovanni, già papà del commissario Ricciardi, uno dei più noti protagonisti di racconti gialli ambientati a Napoli. Nel panorama letterario partenopeo si sta imponendo sempre di

Cuma, città testimone del primo Cristianesimo. Le ultime scoperte nel libro di Gianfranco De Rossi

Cuma, città antica e ancora da scoprire. Dall’acropoli alla città bassa è un sovrapporsi di pietre, mura, edifici che raccontano della presenza di popoli diversi. Da prima colonia della Magna Grecia a città Sannita e poi, per secoli, possedimento Romano fino ad essere protagonista dell’avvento del Cristianesimo che ne sconvolge

“Il ragazzo che danzò con il mare” è il nuovo romanzo di Vincenzo Giarritiello. Intervista all’autore.

L’ultimo romanzo di Vincenzo Giarritiello si intitola “Il ragazzo che danzò con il mare”. Nell’intervista l’autore parla del suo lavoro letterario, della passione per la scrittura e di altre considerazioni che ci aiutano a comprendere la sua produzione letteraria. Napoletano, residente a Pozzuoli da oltre venti anni, Giarritiello è scrittore

Il 28 ottobre 1870 fu prosciugato il lago di Agnano. A 150 anni dall’evento Aldo Cherillo racconta storia e curiosità di un luogo insolito

Un tempo la conca di Agnano ospitava un lago di origine vulcanica. Lo specchio d’acqua fu riserva di caccia dei Borbone e tappa del Grand Tour per la bellezza del posto e per presenza di rari fenomeni geofisici. Nonostante le attrattive e le attività economiche che il lago consentiva, il

“The Moon is a dry Bone”, l’ultimo lavoro di Corde Oblique. Intervista a Riccardo Prencipe

L’ultimo arrivato si chiama "The Moon is a dry Bone". È il nuovo album di Corde Oblique, il progetto musicale ideato dal maestro Riccardo Prencipe. Nel lavoro c’è sempre e comunque un’anima flegrea che contraddistingue il gruppo conosciuto in Germania, Russia e persino in Cina.   Il genere è progressive-ethereal-neofolk. Dal