Tu sei qui
Home > Campania > L’altra Pompei prende vita

L’altra Pompei prende vita

I protagonisti della mostra “L’altra Pompei. Vite comuni all’ombra del Vesuvio” hanno preso vita nelle stradine del parco archeologico di Pompei sabato 8 giugno 2024.
25 rievocatori in costumi d’epoca hanno ridato vita a Lucio Vetuzio Placido l’oste, Faustilla l’usuraia, Primigenia la sacerdotessa di Iside, Demetrius il lenone con il suo lupanare, e molti altri personaggi.
Grande il successo dell’iniziativa, realizzata con passione e dedizione dalle associazioni di rievocazione campane Gruppo Storico Oplontino, Militum Schola, Legio XXX VIpia Victrix, Gruppo Archeologico Kyme.

Nella giornata dell’8 giugno, dalle 10 alle 14 le strade di Pompei si sono di nuovo ravvivate con i suoi cittadini.
Grazie al progetto del Parco Archeologico Pompei che ha affidato la Trasformazione in carne di alcuni protagonisti della mostra.

Avatar photo
Anna Abbate
Archeologa, consulente informatica e web design freelance. Nata a Napoli, si occupa dal 1971 di Information Tecnology dopo essersi formata alla IBM come Analista Programmatore. Dopo una vita vissuta nel futuro ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”. Divide il suo tempo tra la passione per l’informatica e la ricerca storica. Con alcuni amici archeologi ed antropologi ha fondato nel 2011 il “Gruppo Archeologico Kyme”, associazione di promozione sociale, della quale attualmente è presidente, organizzando giornate di valorizzazione e promozione del patrimonio storico-archeologico e delle tradizioni dedicate soprattutto alle scuole. Si occupa, in particolare di Napoli e del territorio flegreo. Ha pubblicato i libri "Da Apicio... a Scapece (Valtrend Editore, 2017), "Biancomangiare... il Medioevo in tavola" (Valtrend Editore, 2018).

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: