Tu sei qui
Home > Campania > In anteprima campana il documentario “Agalma”, vita al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

In anteprima campana il documentario “Agalma”, vita al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Nuovo appuntamento di “Cinema al femminile tra Italia e Francia”, la rassegna cinematografica dell’Institut Français Napoli (Via Crispi, 86) a cura della produttrice Antonella Di Nocera e del Console Generale di Francia a Napoli Laurent Burin des Roziers.

Lunedì 19 luglio alle ore 21 sulla terrazza panoramica del Grenoble è in programma l’anteprima campana di “Agalma”, vita al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, film documentario scritto e diretto da Doriana Monaco con le voci di Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni, già selezionato alle 17esima edizione delle Giornate degli Autori di Venezia 77. Il documentario sarà presentato dalla regista dopo i saluti istituzionali di Rosanna Romano, Direttore Generale per le politiche culturali e il turismo della Regione Campania. La proiezione sarà anticipata dalla visione del cortometraggio di animazione “Intramoenia” (3’ 3’’) di Marinella Ioime, dove una donna impersona un palazzo storico sfigurato attraverso la sua voce sofferente e inascoltata.

Ingresso libero su prenotazione all’indirizzo flora.giovagnoni@institutfrancais.it.

Prodotto da Antonella Di Nocera (Parallelo 41 Produzioni) e Lorenzo Cioffi (Ladoc) con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli diretto da Paolo Giulierini, produzione esecutiva di Lorenzo Cioffi e Armando Andria, con il contributo di Regione Campania e la collaborazione di Film Commission Regione Campania, “Agalma” racconta il grande edificio borbonico che ospita il Museo Archeologico Nazionale in un vortice di attività che offre nuovo respiro a statue, affreschi, mosaici e reperti di varia natura. Tutto ciò accade mentre giungono visitatori da ogni parte del mondo, popolando le numerose sale espositive sotto l’occhio apparentemente impassibile delle opere che sono protagoniste e spettatrici a loro volta del grande lavorio umano. Tutto fa emergere il museo come grande organismo produttivo, che rivela la sua natura di cantiere materiale e intellettuale.

“Agalma” è la terza produzione ospitata da “Cinema al femminile tra Italia e Francia” – assieme a “La Villa” di Claudia Brignone e “Nanà” di Elisa Flaminia Inno – realizzata con il contributo di Regione Campania e Film Commission Regione Campania per la Legge Regionale n. 30/2016 “Cinema Campania”.

“Cinema al femminile tra Italia e Francia” si concluderà lunedì 26 luglio (ore 21) con il film francese “Blanche comme neige” di Anne Fontaine, con protagonista la straordinaria Isabelle Huppert. Una giovane donna bellissima di nome Claire lavora nell’hotel del padre ormai defunto. La struttura è gestita dalla matrigna cattiva, Maud. Il giovane amante di Maud si innamora di Claire e per la donna comincia l’inferno: incattivita dalla gelosia, decide di sbarazzarsi di Claire che, intanto, trova riparo in una fattoria dove comincia a liberarsi dalla sua rigida educazione attraverso l’incontro con sette “principi”.

I film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano.

La rassegna è un’iniziativa dell’Institut Français Napoli in collaborazione con Parallelo 41 Produzioni, con il sostegno di LVMH e Bnl.

www.institutfrancais.it/napoli

Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: