Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Maria Panetty Petrarca: intitolata la villetta all’educatrice e artista puteolana. Foto e video

Maria Panetty Petrarca: intitolata la villetta all’educatrice e artista puteolana. Foto e video

La Villetta di via Terracciano, di fronte al parco Olivetti è – da giovedì 27 giugno – intitolata a Maria Panetty Petrarca, educatrice ed artista puteolana. L’area è stata individuata dall’amministrazione Comunale su proposta della Commissione per la Toponomastica, si trova nello spazio antistante il Tempio di Nettuno, su Corso Nicola Terracciano.

Alla cerimonia sono intervenuti il Sindaco Vincenzo Figliolia, l’Assessore Anna Maria Attore, la Presidente della Commissione per la Toponomastica Mena d’Orsi e gli altri componenti dell’organismo comunale, oltre ai figli, ai parenti e agli amici della compianta artista.

“Maria Panetty rappresenta l’ideale di donna emancipata e che attraverso la cultura ha dimostrato le grandi capacità e possibilità, in periodi non facili, in cui spiccavano ancora le differenze di genere – ha detto il sindaco Vincenzo Figliolia -. Tutto il suo sapere fu messo a disposizione per la formazione culturale dei puteolani.   Oggi dovrebbe essere portata come esempio nelle scuole, eletta a modello ideale. Promossa nei dibattiti sull’uguaglianza di genere per sottolineare come sia stato possibile, anche in quegli anni non semplicissimi, far valere diritti sociali. A lei il nostro grazie con questa intitolazione, così che tutti possano sempre ricordare una grande puteolana e conoscere cosa ha fatto per la nostra comunità”.

“Difficile dare una definizione completa a quest’anima bella, ricca di conoscenza e desiderosa di trasmettere e condividere il suo sapere con tutti, grandi e piccoli – ha dichiarato Mena d’Orsi, presidente della Commissione per la Toponomastica. – Mi inorgoglisce, in quanto donna, dare il meritato riconoscimento, attraverso l’attribuzione di un toponimo della città di Pozzuoli, ad una donna che, in un’epoca in cui da poco si era ottenuto il suffragio universale e che si era mal viste se si andava a scuola, ebbe il coraggio e la determinazione di imporre la sua indomabile personalità, tanto forte era il desiderio di mettere a disposizione il talento e le capacità che la resero unica in vita e indimenticabile ai postumi. Una vita dedicata agli altri: alla famiglia, agli amici, a chiunque le chiedesse sostegno, Maria Panetty Petrarca è stata un grande esempio di generosità, dedizione, altruismo e, al di là del piacere di ricordarla, corre l’obbligo immortalarla”.

 

…..…

Maria Panetty è nata a Genova il 23 gennaio del 1914. Moglie di Domenico Petrarca, ingegnere del Comune di Pozzuoli, da cui ebbe dieci figli. Fu artista poliedrica: scrittrice, poetessa, storica, autrice di canzoni e musica. Ma fu, soprattutto, insegnante e punto di riferimento per alcune generazioni di giovani puteolani e studiosi della storia locale.

Laureata in “Lingua e Letteratura inglese” alla Federico II e in “Lettere, Pedagogia e Psicologia” all’Istituto universitario “l’Orientale”, conseguì diversi diplomi.

Sue alcune importanti scoperte e studi storici tra cui le sue ricerche su Maria Puteolana, eroina del ‘300. Svolse un ruolo importante nell’educazione dei giovani puteolani e sia nell’ambito scolastico che fuori.

Insegnò nella scuola primaria (I Circolo “Guglielmo Marconi”), inglese alla Scuola Media “Giacinto Diano”, francese al Ginnasio Vescovile, storia e filosofia all’Istituto universitario “l’Orientale”. Per diversi anni insegnò all’istituto Magistrale “Virgilio” e fu qui che mise a disposizione delle future insegnanti la sua esperienza didattica.  Pubblicò un proprio metodo didattico, “Lezioni svolte di scuola materna” (Edizioni Ciranna, Roma).

Per decenni la sua casa è stata un salotto letterario e un luogo di ritrovo per studenti e studiosi. Tra le opere: “Antita Garibaldi”, “Carlotta Cordey”, “Pulcinella” e “Lo sbarco di san Paolo a Pozzuoli”.

Fu consigliere comunale per il Partito Monarchico (1952) e fu, per lo stesso partito, candidata alla Camera dei Deputati l’anno dopo.

Fu presidente del concorso “Bella flegrea” a cui partecipò e vinse una giovanissima Sophia Loren. Con l’associazione il Cumanum organizzò eventi di drammaturgia e di poesia. Autrice di canzoni e relative musiche che vennero interpretate da Nunzio Gallo, Roberto Murolo, Mario Abbate, Sergio Bruni e molti altri ancora.

Panetty Petrarca è deceduta a Pozzuoli il 19 novembre 1993

Ciro Biondi
Ciro Biondi
Giornalista, scrive prevalentemente di attualità, sociale, cultura, turismo e ambiente. E' responsabile dell'Ufficio di Comunicazione della Caritas Diocesana di Pozzuoli. Ha collaborato con quotidiani e periodici. E’ specializzato in comunicazione sociale e istituzionale. Si è occupato di uffici stampa ed è presidente dell'associazione di promozione sociale Dialogos Comunicazione. Con le scuole e le associazioni promuove incontri su legalità, volontariato, solidarietà tra i popoli, dialogo tra le religioni e storia. E' docente di scuola secondaria di secondo grado statale. Ha un blog: www.cirobiondi.it
http://www.cirobiondi.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
error: Il contenuto del sito è protetto