Tu sei qui
Home > Napoli > Bagnoli > “Agnano, Bagnoli e Coroglio con Nisida. Dai nomi delle strade la storia dei luoghi”, giovedì 11 al Museo del Mare si presenta il nuovo libro di Aldo Cherillo

“Agnano, Bagnoli e Coroglio con Nisida. Dai nomi delle strade la storia dei luoghi”, giovedì 11 al Museo del Mare si presenta il nuovo libro di Aldo Cherillo

Giovedì 11 gennaio alle ore 17 al Museo del Mare di Napoli (in via di Pozzuoli 5 a Bagnoli), si presenta il nuovo libro di Aldo Cherillo “Agnano, Bagnoli e Coroglio con Nisida. Dai nomi delle strade la storia dei luoghi” della collana editoriale dell’associazione Lux in Fabula edita da New Media Press. Si tratta di un libro sugli odonimi, il “perché” e il “chi è?” delle più importanti strade di Bagnoli.

Interventi di Antonio Troiano, Claudio Correale e Maria Antonietta Selvaggio. Invitato il Presidente della X Municipalità di Napoli Carmine Sangiovanni.

Durante l’incontro al Museo interventi musicali in sala dal vivo di Enzo Boccardi, Ugo Dente, Tiziana Tuzi.
Letture di Nella D’Angelo. Video sul lago di Agnano e canzone “Agnano” del 1925 eseguita dai Cantori Popolari Flegrei.

Scrive Claudio Correale nella prefazione: “Un’esposizione a carattere divulgativo realizzata per stimolare nel Lettore la conoscenza e la consapevolezza del passato di aree urbane con una loro propria pertinente specifica identità. Un’occasione, questa offerta da Aldo Cherillo, come sintonia tra il nome delle strade e le località, per una riflessione sull’identità degli spazi di vita vissuti dalla stessa collettività che in esse vi abita. Un modo di consentire, a chi volesse interessarsi del passato remoto e anche prossimo del posto, la
rievocazione di un trascorso comune, offrendo la possibilità di scoprire – a chi volesse – che il “suo”
territorio detenga una propria specifica identità che merita di avere un presente anche da
raccontare. Il nostro auspicio è che, con la lettura di questo scritto, il Lettore possa essere anche
facilitato nella funzione di divulgazione presso la sua stessa collettività circa gli eventi così scoperti
attraverso l’interesse manifestato per le targhe stradali, attirando parti della comunità verso la
conoscenza dello spazio di specifica appartenenza e nel quale essi stessi fanno parte. Luogo sociale
da considerare un bene comune”.

Avatar photo
Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: