Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Bacoli > “Patrimonio culturale sommerso. Passaporto per il futuro. Dive in the past”

“Patrimonio culturale sommerso. Passaporto per il futuro. Dive in the past”

Cristina Canoro

Oggi pomeriggio alle ore 18.00 presso la Residenza Storica Villa Avellino si terrà la presentazione del volume “Patrimonio culturale sommerso” (Editoriale Scientifica, collana punto Org) a cura di Cristina Canoro.

Ad aprire la presentazione sarà Luigi Maria Sicca professore ordinario di Organizzazione Aziendale Università Federico II di Napoli, coordinatore della rete di ricerca internazionale puntOorg.

Interverranno Fabio Cavulli archeologo Università Federico II di Napoli; Francesco Izzo professore ordinario di Strategia d’Impresa, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, Paola Miniero già direttore del Museo Archeologico dei Campi Flegrei, Fabio Pagano direttore Parco Archeologico dei Campi Flegrei; Roberto Petriaggi direttore Archeologia Marittima Mediterranea, Michele Stefanile ricercatore Scuola Superiore Meridionale.

Saranno presenti gli autori e la curatrice.

GLI AUTORI

Il volume “Patrimonio culturale sommerso: Passaporto per il futuro. Dive in the past ” ha la prefazione di Fabio Pagano e la postfazione di Barbara Davidde Petriaggi.

Un grande lavoro corale firmato da 10 autori: Roberto Petriaggi, Enrico Gallocchio, Filomena Lucci, Gabriele Gomez de Ayala, Cristina Canoro, Fabio Bruno, Marco Cozza, Francesco Izzo, Enrico Bonetti, Barbara Masiello.

IL VOLUME

Il volume descrive le ricerche, i progetti, le innovazioni nel campo dell’archeologia  subacquea, raccontando il percorso che ha portato all’istituzione del Parco Sommerso di Baia, dalla zonizzazione dell’area marina protetta al progetto “restaurare sott’acqua”, agli sforzi intrapresi per garantirne la fruizione e la promozione come destinazione di un turismo esperienziale, fino alle nuove applicazioni digitali per la promozione del patrimonio culturale subacqueo.

Ninfeo

Patrimonio culturale sommerso” illustra il progetto europeo MeDryDive co-finanziato dal programma Cosme dell’Unione Europea e il prodotto innovativo Dive in the past: applicazioni in realtà aumentata, virtuale e il videogioco (serious game) ambientato nel Ninfeo Sommerso di Punta dell’Epitaffio.

Il volume, arricchito dalle foto di Pasquale Vassallo, è realizzato grazie al sostegno del progetto europeo MeDryDive co-finanziato dal programma Cosme dell’Unione Europea.

Parco di Baia sommerso

“Perché ciò che non appare in superfice è invece fruibile. Per tutti.

Perché tutti possano esplorare – bagnati o asciugati – i segreti dei fondali.

Se ne consiglia la lettura a chi intende approfondire la conoscenza non sempre emersa ed evidente.

Se ne sconsiglia la lettura a chi non ama il mare o non abbia, comunque, curiosità alcuna per le sue recondite ricchezze” scrive la curatrice del volume Cristina Canoro.

Per partecipare alla presentazione in presenza, in ottemperanza alla normativa covid è necessaria la prenotazione via mail al seguente indirizzo: info@centrosubcampiflegrei.it

Anna Russolillo
Napoletana, architetto specializzata in restauro dei monumenti alla Federico II di Napoli. Giornalista, collabora con il quotidiano “Il Roma”. Subacquea con all’attivo numerosi master in archeologia subacquea. E’ fondatore e presidente dell' associazione Villaggio Letterario. Da sempre coinvolta per studio, per lavoro e per passione nel mondo del turismo, dell'arte e dell’archeologia, ama ideare, organizzare, coordinare e realizzare progetti ed eventi culturali, sociali, scientifici e turistici. La Campania e la Sicilia sono le sue due patrie. Questi i suoi siti: www.annarussolillo.it - www.villaggioletterario.it - www.marefest.it - www.trofeomaiorca.it - www.librofest.it - www.roccocoofest.it - www.nolimitswinediving.it
http://www.annarussolillo.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto