Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Bacoli > Il Parco apre i confini e spalanca le porte della Piscina Mirabilis e del Macellum

Il Parco apre i confini e spalanca le porte della Piscina Mirabilis e del Macellum

Dopo un lungo percorso di studio, analisi e confronto parte il partenariato pubblico-privato promosso dal Parco archeologico dei Campi Flegrei per la valorizzazione dei due siti archeologici, in collaborazione con i partner ATI Macellum (composta da La Terra dei Miti srl, Associazione Amartea, Graficamente srl e Aporema onlus) e ATS StraMirabilis (composta da Associazione Culturale Misenum, Cooperativa sociale Tre Foglie, Coop4Art Consorzio di Cooperative Sociali).

Un progetto innovativo che sperimenta un nuovo modello di gestione su beni culturali pubblici e assicurerà la fruizione dei due luoghi della cultura, sinora non regolarmente aperti al pubblico, proponendo un’offerta culturale articolata, costruita attraverso l’attivazione di reti territoriali e la partecipazione della comunità.

L’iter ha preso il via nel mese di ottobre del 2019, quando è stato pubblicato un Avviso pubblico finalizzato ad acquisire manifestazioni di interesse per la valorizzazione dei due siti, invitando operatori economici ed enti senza scopo di lucro a candidarsi per la sottoscrizione di un accordo di partenariato ai sensi di quanto previsto dall’ art. 151, c.3 del D.Lgs n. 50/2016.

Il progetto è stato elaborato nell’ambito del percorso di costruzione del piano strategico e del nuovo modello di gestione del Parco, che mira ad ampliare e migliorare la fruizione del patrimonio culturale, favorendo la cooperazione con soggetti privati per uno sviluppo inclusivo e sostenibile del territorio flegreo.

Il nuovo modello di gestione, aperto e flessibile, è concepito come un processo di piena collaborazione tra il Parco e i partner, impegnati in un’azione continua di  confronto, programmazione, monitoraggio e valutazione dell’attività di valorizzazione.

Il piano prevedel’apertura dei due siti almeno tre giorni a settimana (giovedì, sabato e domenica per il Macellum; venerdì, sabato e domenica per la Piscina MIrabilis), visite guidate, laboratori e un’ampia offerta di iniziative rivolte a diversi target di pubblico, che avrà l’opportunità di vivere e condividere all’interno dei due siti molteplici ed innovative esperienze.

Il Direttore del Parco, Fabio Pagano, dichiara: “Siamo alla fine di un lungo e stimolante lavoro e, al tempo stesso, all’inizio di una nuova avventura. L’apertura della Piscina Mirabilis di Bacoli e del Macellum di Pozzuoli segna l’avvio di una nuova stagione per il territorio flegreo. Ci consegna un’offerta turistico-culturale più ricca e articolata e apre nuovi scenari per la condivisione della valorizzazione del patrimonio culturale. Il Parco archeologico dei Campi Flegrei si pone all’attenzione nazionale come un laboratorio per la sperimentazione di forme innovative per lo sviluppo culturale”.

Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: