Tu sei qui
Home > Campania > “Alessandro Magno e l’Oriente” al Mann

“Alessandro Magno e l’Oriente” al Mann

«East is East and West is West, and never the twain shall meet, L’Oriente è l’Oriente e l’Occidente è l’Occidente, e i due mai s’incontreranno» scrisse Rudyard Kipling. Però nel seguito del testo egli modificò questa sua affermazione ammettendo che «la differenza scompare quando due uomini forti si trovino a faccia a faccia, dopo essere venuti dalle estremità della terra». Alessandro Magno, il mito, il grande condottiero tanto odiato e tanto esaltato a quale di questi due mondi apparteneva? Lo scopriremo con la mostra al Museo archeologico di Napoli “Alessandro Magno e l’Oriente” che si inaugura lunedì 29 maggio.

Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano al Mann. Foto Anna Russolillo

Il percorso di conquista del grande macedone giunto fino alla lontana India, dopo aver annesso l’Egitto dei faraoni, il medio Oriente e la Persia dove è incoronato Re dei re viene raccontato con oltre 170 opere fino al 28 agosto 2023.

La mostra si presenta lunedì 29 maggio alle 11.30 nell’auditorium del Mann, con le conclusioni dei lavori affidate al Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano. Interverranno il direttore del museo Paolo Giulierini, il curatore della mostra Filippo Coarelli, il vicedirettore Gallerie d’Italia-Napoli Antonio Ernesto De Nunzio, l’assessore al turismo della Regione Campania Felice Casucci e il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi. Alle 17.30, sempre lunedì, è prevista l’inaugurazione al pubblico, con ingresso gratuito. A seguire, alle 18, performance musicale e coreutica a cura del Centro Nazionale di Produzione della Danza Körper.

La mostra promossa dal Ministero della Cultura italiano e dal Ministero della cultura e dello sport della Grecia, l’esposizione è organizzata dal MANN con il sostegno della Regione Campania in collaborazione con Electa e in partnership con Intesa Sanpaolo. La curatela scientifica è di Filippo Coarelli e Eugenio Lo Sardo.

Avatar photo
Anna Russolillo
Napoletana, architetto specializzata in restauro dei monumenti alla Federico II di Napoli. Giornalista, collabora con il quotidiano “Il Roma”. Archeo e Archeologia Viva. Consulente della Regione Siciliana, Parco Archeologico di Himera, Solunto e Iato. Già consulente della Regione Campania, della Soprintendenza Architettonica di Napoli e della Diocesi di Pozzuoli. Ha master e attestati in archeologia e in archeologia subacquea. Già docente di scavo archeologico, rilievo archeologico e aerofotogrammetria. Subacquea con all’attivo numerosi master in archeologia subacquea. E’ fondatore e presidente dell' associazione Villaggio Letterario. Da sempre coinvolta per studio, per lavoro e per passione nel mondo del turismo, dell'arte e dell’archeologia, ama ideare, organizzare, coordinare e realizzare progetti ed eventi culturali, sociali, scientifici e turistici. La Campania e la Sicilia sono le sue due patrie. Questi i suoi siti: www.annarussolillo.it - www.villaggioletterario.it - www.marefest.it - www.trofeomaiorca.it - www.librofest.it - www.roccocoofest.it - www.nolimitswinediving.it
http://www.annarussolillo.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: