Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Bacoli > Torna Malazè, il festival-laboratorio dedicato a cultura, ambiente, innovazione e sapori dei Campi Flegrei

Torna Malazè, il festival-laboratorio dedicato a cultura, ambiente, innovazione e sapori dei Campi Flegrei

Torna Malazè, il festival-lab ideato da Rosario Mattera per promuovere le bellezze e le proposte turistico-culturali dei Campi Flegrei. Giunto alla quindicesima edizione, Malazè è l’evento diffuso dei Campi Flegrei che unisce idealmente Napoli, Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto e Procida oltre a numerose associazioni e imprese del territorio. 

Negli anni da evento si è trasformato in un vero e proprio laboratorio di innovazione territoriale, dove si sperimentano e si attivano nuovi percorsi di sviluppo a base creativa e culturale che combinano la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico con il food, il sociale, le tecnologie digitali ed il fare impresa.

Quest’anno un’edizione ricca di appuntamenti dedicati all’enogastronomia, alle bellezze del territorio flegreo, alla storia ma anche al tempo libero, nati per immergersi nei miti e nelle leggende di questa terra, oltre che nella sua storia.

L’obiettivo è far scoprire questa terra a chi non la conosce e far appassionare chi già la conosce ma non abbastanza”, spiega Rosario Mattera. “Siamo alla quindicesima edizione, ogni anno è una scommessa differente e non ci aspettavamo di arrivare fin qui; sono spinto dalla convinzione che il territorio abbia punti di forza non abbastanza valorizzati e che ha ancora molto da offrire”.

Quindici giorni, quattro aree tematiche (Gusto, Miti e Storie, Archeologia, Natura e Paesaggio). Si parte venerdì 14 ottobre 2022 con “Un tuffo nella storia… e poi brindisi con i romani”, appuntamento che permetterà di fare snorkeling nella città sommersa di Baia per continuare con i “Bio Fitness Game”, workshop a Pozzuoli dedicati allo slow food, Walking Tour di Pozzuoli, degustazioni di vini della DOC Campi Flegrei, laboratori di oli, riservata ai ristoratori flegrei, eventi alla scoperta dell’antica rocca del Rione Terra di Pozzuoli e molto altro ancora. 

Spazio anche ad attività all’aria aperta con “Bimbi in bici”, trekking urban e passeggiate alla scoperta di Capo Miseno e Montenuovo; “Gli ozi di Dioniso” alle Terme di Baia e “Archeoemozioni” permetteranno, invece, di coniugare passioni differenti insieme (archeologia, gusto e natura). Tutti i lunedì sarà la volta dei cuochi dell’ARF che organizzerà “Tutti in una botte”, cene a dieci mani in cantina o laboratori e incontri alla scoperta dei sapori di questa terra.

L’anteprima di Malazè 2022 è in programmagiovedì 13 ottobre, alle ore 17, a Villa di Livia (Pozzuoli). Con Mattera interverranno Francesco Maisto, presidente Ente Parco Regionale Campi Flegrei; Nicola Caputo, assessore all’Agricoltura della Regione Campania e il sindaco di Pozzuoli, Luigi Manzoni. Seguirà degustazione di piatti tipici Flegrei e di vini campani donati dall’ ARF e dalla Donne del Vino della Campania. Il servizio sarà offerto dall’Istituto IPSEOA “Lucio Petronio” di Pozzuoli.

L’intero programma di Malazè 2022 è visionabile sul sito www.malaze.it.

Avatar photo
Deborah Di Bernardo
Nasce a Napoli nel 1970 ma cresce a Milano per i suoi primi 17 anni. Ritornata alla città natia, conclude il suo percorso di studi laureandosi in Conservazione dei Beni Culturali ad indirizzo storico artistico e, contemporaneamente, approfondisce un percorso relativo alla comunicazione attraverso l'arte, l'immagine tramite corsi di comunicazione, grafologia, estetica, sociologia. L'arte come segno dell'Io che l'ha creata, al di là del modo e della forma in cui viene rappresentata diventa il contenitore di un percorso psicologico, umano, sociale. Ha collaborato con alcune testate giornalistiche (InfOrmare magazine, Il Ponte - testata danese) nell'ambito di rubriche culturali, redatto la presentazione di opere figurative e commenti ad immagini di testi, presentato libri ed eventi. È membro del Direttivo e responsabile della sezione eventi de "La Casa del Sorriso" (casa di accoglienza per i familiari dei pazienti oncologici), curatore di mostre, artisti e critico d'arte.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: