Tu sei qui
Home > Rubriche > La rinascita della poesia Napoletana > Nuove Poesie Napoletane

Nuove Poesie Napoletane

Saluto cordialmente i gentili lettori e le gentili lettrici. In questo nuovo articolo, ho inserito sei nuove poesie napoletane, testi che ho scritto tenendo fede alla mia passione per la lingua napoletana, pensata e scritta usando la semplicità che sempre contraddistingue la nostra cultura.

Poesie Napoletane

‘A vita

‘A vita te cerca,

te cunosce,

te piglia pe’ mano,

te porta cu essa,

vicino o luntano,

te fa cammenà.

Tu te faie purtà,

e nun ce pienze ca primma o poi,

tutto chesto ce l’hȇ cunzegnà.

‘A vita nun t’è amica,

cunziglie nun t’’e ddà;

‘e sperienze t’’e faie cu ‘e cadute,

ca te insegnano meglio senza parlà.

‘O Padreterno ce dà n’occasione,

ce lassa sta vita pe’ ce fa ‘mparà,

ma senza scurdà ca ‘e sempe isso ‘o padrone,

e si’ ce dà ancora tiempo, è sulo pe’ ce fa cagnà.

Ammore

Te crire ca l’ammore,

è na cosa doce,

o te dà allegria,

o te mette ‘ncroce.

Dincell’ ‘o sole,

l’ammore che d’è!

Dà calore ‘a gente,

senza ma e pecchè,

si’ ‘e buone si’ ‘e malamente,

senza parlà e senza sapè.

Nun è buono l’ammore,

cattivo nun è,

è ammore e basta,

fa l’ammore,

nun vede e nun sente,

‘o copione nun ‘o tene,

è sobrio è nullatenente,

senza foto,

manco ‘e documente,

si’ ha dda murì, more,

si’ ha dda suppurtà, supporta,

si’ s’ha dda ‘nnammurà,

s’annammora;

l’ammore è comme na risata:

cchiù ‘a trattiene e cchiù esce fore.

‘A bona cosa

Si’ me metto a penzà,

‘a capa accummence a cammenà,

e chi ‘o ssape quanno se ferma!

Meglio a vvote,

fa ‘a parte ‘e nu strunzo,

chillo campa meglio e assaie,

pecchè ‘a capa l’usa comme ‘o portafoglio:

nun l’arape maie.

Guerra

Guerra è quanno te manca ‘a felicità.

È nu core senza sapore,

ca cerca pace addò nun ‘a pô truvà.

Guerra è na parola sola,

ma porta mille probleme;

appiccia ‘o fuoco,

ma lassa sempe oscurità,

dice: è na bona causa,

ma po’ sô l’ate ca l’hanna scuntà.

Guerra è na parola amara,

na mana ‘nzevata,

na carezza avara,

na vocca assetata,

n’anema sola ca nun s’ape c’ha dda fa,

e pe’ gielusia,

te leva ‘a libertà.       

‘O rito

Quanno me sceto ‘a matina,

vaco truvanno ‘o cafè.

Signò ‘o ssaie fra me e te,

ce sta cunferenza,

ce parlamme doppo ‘o cafè,

meglio accussì, porta pacienza.

I’ ‘a matina nun me sceto,

so’ fatto accusì;

si’ nun me piglio nu cafè,

songo nu muorto ca cammina,

e tengo paura ca pozzo cadè.

Meglio ca porto annanze chistu rito,

senza cafè nun tengo manco voce,

po’ chiano chiano me sceto,

e cu na bona intenzione me faccio ‘o segno ‘e croce.

Natura

Nun è suonno,

è paraviso ‘nterra.

Nu filo ‘e nebbia,

e nu viento ‘e foglie,

nu mare verde ‘e fronne,

addore ca saglie ‘mpietto e te dà voglie.

Scenne pioggia e pare lacreme,

goccia a goccia l’evera se ‘nfonne,

na mela cade ‘ncopp’o tetto e s’ammonna.

Che bella vita areto sta fenesta!

Dice comme, sta chiuvenno e te pare bello?

Ma che vulite fa; pe’ me acqua o sole, e sempe festa.

Desidero porre all’attenzione dei lettori e delle lettrici, i miei ultimi due romanzi, disponibili in formato cartaceo:

Un romanzo sociale, che narra la storia vera di un uomo troppo sensibile, che lotta per farsi accettare da un mondo troppo impegnato a incensare i forti. Il libro è disponibile in tutte le librerie online e sul sito della casa editrice Montag:https://www.edizionimontag.it/catalogo/storia-di-un-fiore-che-voleva-essere-un-uomo/

Un romanzo ambientato nella Little Italy di fine ottocento. Il protagonista è un Napoletano che lascia la sua città per trasferirsi in America. Il libro è disponibile su Amazon: https://www.amazon.it/Little-Italy-Stories-l%C3%A0-America/dp/B0B9H5QD9R/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=3LZRQC9I4JINE&keywords=ivan+tudisco&qid=1662832545&sprefix=ivan+tudisco%2Caps%2C203&sr=8-1

Avatar photo
Ivan Tudisco
Ivan Tudisco è nato a Napoli nel 1980 dove attualmente vive. Nel 2007 ha esordito con una raccolta di poesie edita da una casa editrice Siciliana, seguiranno altre due raccolte, di cui l’ultima pubblicata nel 2021 con una editrice Romana: Rosabianca edizioni. Nel 2020 ha esordito con il suo primo romanzo: Gente di Pianura, in ebook. Una serie di racconti di genere vario, sono stati pubblicati su varie antologie nazionali tra il 2019 e il 2021, e una raccolta di favole, ha visto la sua pubblicazione nel 2021, ed è tuttora disponibile sul sito della casa editrice Ivvi. In Giugno 2022, sarà pubblicato un nuovo romanzo, con l’editrice Montag, collabora con QuiCampiFlegrei dal 2020. Tutti i libri di Ivan Tudisco sono disponibili nelle librerie online, quali: Mondadori storie, La Feltrinelli, Libro Co.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: