Tu sei qui
Home > Campania > Dieta Mediterranea. Una serie di iniziative della Regione Campania

Dieta Mediterranea. Una serie di iniziative della Regione Campania

E’ in fase di realizzazione un ampio pacchetto di azioni per la promozione della Dieta Mediterranea, finanziato e coordinato dall’Assessorato all’Agricoltura in attuazione dell’art. 19, comma 1, della L.R. 38/2020 che prevede l’istituzione di poli per la valorizzazione della cultura enogastronomica mediterranea.

Sono dieci i Comuni campani, in forma singola o associata, selezionati mediante avviso pubblico, a cui saranno destinati contributi per un totale di centocinquantamila euro. Le risorse saranno impiegate per la realizzazione di attività utili alla diffusione della conoscenza delle produzioni della Dieta Mediterranea e delle tradizioni agroalimentari locali. Nella giornata di oggi, presso gli uffici dell’Assessorato all’Agricoltura, si è svolta la prima riunione organizzativa con i sindaci dei Comuni capofila vincitori.

“La Dieta Mediterranea è un patrimonio che necessita di essere adeguatamente valorizzato – ha dichiarato l’assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo – e su questo tema abbiamo l’ambizione di fare sempre di più, con molteplici interventi in grado di promuovere a vari livelli questa incredibile risorsa, che abbraccia produzioni di eccellenza, stili di vita e pratiche tradizionali della nostra regione.E’ mio interesse portare la Dieta Mediterranea alla ribalta delle cronache regionali e nazionali con azione sinergiche tra i Comuni interessati dai dieci progetti vincitrici. Sono convinto, prosegue Caputo che i Comuni possono e sicuramente saranno protagonisti di una azione di diffusione Bottom Up della Cultura e dello Stile di Vita legati alla Dieta Mediterranea capitalizzando progettualità già in essere a livello territoriale come quella, tra le altre, del Comune di Palma Campania del menù basato su un paniere di beni della Dieta Mediterranea a “Calorie Fisse”I Comuni capofila vincitori, che abbracciano le cinque province campane, sono Acerra, Amorosi, Caserta, Castelvenere, Flumeri, Palma Campania, Succivo, Tramonti, Vallo della Lucania, e l’Unione dei Comuni Paestum alto Cilento. In totale sono coinvolte oltre quaranta amministrazioni locali. Gli interventi di promozione, che saranno realizzati nel periodo primaverile-estivo del 2022, includono attività museali/esposizioni, degustazioni ed eventi sul territorio, e attività informative presso le scuole con riferimento al vasto paniere di prodotti campani della Dieta Mediterranea, dagli oli extra vergini dop alle produzioni ortofrutticole di qualità, dalle eccellenze a marchio dop e igp e alle specialità tradizionali.”E’ una iniziativa importante – ha concluso l’assessore Nicola Caputo, a margine dell’incontro – che replicherò a breve, fine gennaio, con un secondo bando per quei Comuni che intendono fare attività da realizzarsi come follow-Up del bando precedente nei mesi successivi di  Agosto e Settembre 2022.  Le amministrazioni locali avranno l’opportunità di realizzare ulteriori interventi di valorizzazione dei prodotti e dei valori della Dieta Mediterranea, che ci impegniamo a sostenere anche con azioni adeguate e coordinate di comunicazione”.

Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto