Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Bacoli > Lomar Dreams presenta Iris la barca con la chiglia di vetro

Lomar Dreams presenta Iris la barca con la chiglia di vetro

Lomar Dreams è lieta di comunicare che Sabato 24 luglio la nave passeggeri Iris, effettuerà due viaggi con partenza dal Porto di Baia, alle ore 10,15 e alle ore 12,15, con durata di un ora e mezza circa.

Grazie all’ampia visione consentita da una chiglia trasparente, sarà possibile ammirare, stando posizionati direttamente sulla coperta come su un comodo pavimento, gli antichi resti delle antiche Puteoli e Baiae e gli splendidi fondali del territorio.
L’imbarcazione, adatta alle esigenze di tutti, consente l’imbarco sino a 40 passeggeri, con possibilità di prenotare telefonicamente, online o acquistando il biglietto direttamente alla banchina.
Il capitano Andrea vi aspetta a bordo per farvi scoprire, inoltre, le straordinarie bellezze del golfo di Pozzuoli, un’avventura diversa ad ogni viaggio.

Per prenotazioni chiamare il numero 379 242 6496, scrivere a nostrosud.srl@libero.it o visitate il sito https://nostrosud.it/

N’Ostro Sud S.r.L. è una Start Up innovativa turistica, nata nel gennaio 2019 legata all’organizzazione di itinerari turistici e didattici, sia naturalistici che archeologici, nel territorio flegreo impiegando una nuova tipologia d’imbarcazione singolare dal fondo trasparente per dare la possibilità anche a coloro che non praticano la subacquea di scoprire le meraviglie del nostro mare.

L’imbarcazione sarà disponibile ed attiva nel territorio flegreo da quest’estate.
Gli obiettivi e lo scopo che guidano l’agire di questa società sono la promozione e la valorizzazione turistica del territorio flegreo, delle sue bellezze e delle sue ricchezze, come anche la formazione di cittadini attivi, consapevoli delle ricchezze naturali, paesaggistiche ed artistiche dei nostri territori, (area marina protetta di Baia, fondali marini di Nisida, di Pozzuoli e Miseno).

La tutela dell’area marina protetta, delle evidenze naturalistiche e di quelle archeologiche sommerse è, infatti, alla base della creazione del senso di appartenenza dei cittadini ai luoghi che abitano: elemento indispensabile per sollecitare atteggiamenti di cittadinanza attiva e salvaguardia del territorio.

Anna Abbate
Archeologa, consulente informatica e web design freelance. Nata a Napoli, si occupa dal 1971 di Information Tecnology dopo essersi formata alla IBM come Analista Programmatore. Dopo una vita vissuta nel futuro ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”. Divide il suo tempo tra la passione per l’informatica e la ricerca storica. Con alcuni amici archeologi ed antropologi ha fondato nel 2011 il “Gruppo Archeologico Kyme”, associazione di promozione sociale, della quale attualmente è presidente, organizzando giornate di valorizzazione e promozione del patrimonio storico-archeologico e delle tradizioni dedicate soprattutto alle scuole. Si occupa, in particolare di Napoli e del territorio flegreo. Ha pubblicato i libri "Da Apicio... a Scapece (Valtrend Editore, 2017), "Biancomangiare... il Medioevo in tavola" (Valtrend Editore, 2018).

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: