Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Stasera al Carcere di Pozzuoli c’è “Terramò”, il racconto del Rione Terra

Stasera al Carcere di Pozzuoli c’è “Terramò”, il racconto del Rione Terra

“L’esilio puteolano grida nel tufo. La scrittura dell’allontanamento,  dell’esclusione, diventa scrittura della dissidenza, del rinnovamento.  Bellezza antica non colonizzata dall’altrove e dal tempo”. (Pako ioffredo)  

Lunedì 11 settembre alle ore 18:30, l’Associazione culturale EnArt  Cantiere Teatrale Flegreo, metterà in scena “Terramò”, uno spettacolo  teatrale, all’interno della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli.  Grazie ad una sinergia nata con il Direttore dott.ssa Maria Luisa Palma e al  Capo Area Trattamentale sig.ra Adriana Intilla.  

Il testo inedito, scritto e diretto da Pako ioffredo, racconta l’antica rocca  puteolana del Rione Terra, dove il viaggio permanente dei suoi abitanti,  sgomberati nel 1970, l’ha rinchiusa nel ricordo perenne della sua antica  vitalità. Riportarla alla vita, attraverso antiche storie è un tentativo dovuto  

verso il recupero della sua memoria. Nomi, ricordi, affetti, credenze,  linguaggi, tutti attraverso il respiro rivitalizzante di cinque attori, nel  tentativo di ridonare nuova vita a questo mondo inaccessibile, a queste  bellezze celate dietro maschere deformi.  

Progetto a cura di Pako Ioffredo (ioffredo) 

con: Pako Ioffredo, Demi Licata, Giorgio Pinto, Pino Ruffo, Ingrid  Sansone. 

Voce e Musica di Pino Ruffo 

Costumi: Tonia Rendina 

Produzione: ENART/CANTIERE TEATRALE FLEGREO Ass. di produzione: Paolo Visone 

Avatar photo
Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: