Tu sei qui
Home > Campania > Il Teatro cerca Casa di Manlio Santanelli mette in scena tre spettacoli tra Napoli e Caserta

Il Teatro cerca Casa di Manlio Santanelli mette in scena tre spettacoli tra Napoli e Caserta

Continua la rassegna itinerante nei salotti privati ideata da Manlio Santanelli. “Il Teatro cerca Casabr” organizza tre spettacoli: due a Napoli e uno Caserta. Il 24 marzo alle 20:30, in un appartamento del centro storico della città, si esibisce Carlo Lomanto nel concerto Don’t worry, be happy. Il 26 marzo, alle 18, si va a Caserta nel centro Omniarte con Gioia Miale e Antonio D’Avino, in Piccoli crimini coniugali.

Il 30 marzo, alle 19:30, si torna a Napoli con Antonella Morea, che mette in scena in una casa del Parco Grifeo La Rossa, omaggio di Gianmarco Cesario a Milva, accompagnata al piano da Vittorio Cataldi. Si tratta della decima edizione della rassegna organizzata da Livia Coletta, diventata un punto di riferimento per attori, autori e registi conosciuti, che partecipano con entusiasmo, instaurando rapporti non solo artistici, ma anche di amicizia, con i proprietari delle varie case messe a disposizione.“Per questi eventi – commenta Santanelli – in un momento così difficile mi vengono alla mente i versi di Neruda: io qui non vengo a risolvere nulla. Sono venuto solo per cantare e farti cantare con me. Ode alla pace”. Si parte dunque il 24 con la musica. Don’t Worry, Be Happy è lo spettacolo musicale di Lomanto, un omaggio a Bobby Mc Ferrin, famoso vocalist americano e innovatore nel campo musicale.  Lomanto qui fa ascoltare le grandi potenzialitá della voce attraverso l’uso di alcune tecniche di canto molto particolari di cui é un profondo conoscitore come lo scat e il canto armonico e inoltre, per rendere il concerto ancora piú coinvolgente, utilizza delle apparecchiature elettroniche, che gli permettono di registrare e trasformare la voce in diretta. 

Si prosegue il 26 nel centro Omniartecaserta con Piccoli crimini coniugali di Éric-Emmanuel Schmitt, con la coppia D’Avino Miale, reagia di Antonio D’Avino, aiuto regia Laura Tramontano. Una brillante commedia nera con suspense, ma anche spietata riflessione sulla madre di tutte le guerre: quella dentro la coppia. Dopo aver subito un brutto incidente domestico, lui torna a casa dall’ospedale completamente privo di memoria, ragiona ma non ricorda, non riconosce più neppure la moglie, che tenta di ricostruire la loro vita di coppia, tassello dopo tassello, cercando di oscurarne le ombre. Il 30 marzo infine, va in scena lo spettacolo scritto dal regista e autore Gianmarco Cesario La Rossa: un mix di canzoni, poesie e testi inediti  del repertorio di Milva, interpretati da Antonella Morea.Per assistere agli spettacoli, bisogna effettuare la prenotazione via mail oppure telefonare, perché ogni salotto può contenere un numero limitato di persone.

Solo ai prenotati saranno comunicati l’indirizzo esatto del luogo dove si svolgerà la rappresentazione e le modalità di partecipazione.www.ilteatrocercacasa.it0815782490, 3343347090

Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto