Tu sei qui
Home > Campania > Premio “Campania Terra Felix”, venerdì 10 la cerimonia a Pozzuoli

Premio “Campania Terra Felix”, venerdì 10 la cerimonia a Pozzuoli

«Non ci siamo mai fermati, neanche durante la pandemia, l’informazione è una missione»,
queste le parole con cui Claudio Ciotola, presidente dell’associazione della Stampa campana
“Giornalisti Flegrei”, descrive il ruolo della comunicazione al centro del Premio giornalistico
internazionale “Campania Terra Felix” che venerdì 10 dicembre a partire dalle 9.30, presso la
Multicenter School di Pozzuoli, sarà consegnato ai vincitori della quinta edizione nel corso
della cerimonia di premiazione, pensata nel pieno rispetto delle normative anticovid.
Organizzato dall’associazione con l’intento di premiare i giornalisti che promuovono la nostra
Campania terra felix in particolare i Campi Flegrei e gli studenti, attraverso una sezione a loro
dedicata, il premio, presentato da Rosaria Morra, attraverso le categorie speciali, valorizza
anche le personalità che a vario titolo si sono distinte sul territorio.


A ricevere il riconoscimento quest’anno saranno, per la Carta Stampata, Maria Rosaria
Bacchetta, Maria Rosaria Ferrara, Luigi Mercogliano e Alessia Volpe; per la Televisione,
Vincenzo Farnatale, Marco Grieco, Caterina Laita, Mario Orlando; per la categoria ufficio
stampa, Elena Severino; per il Web, Daniele Bartocci, Davide Fabris e Francesca Ferrara;
il premio per il giornalismo sportivo andrà a Paolo Amalfi; menzioni speciali per Antonio
Cangiano, Patrizia Capuano, Antonio Imparato e Gaetano Scotto di Rinaldi; il premio
sezione Libri sarà assegnato a Stefano Esposito, Paolo Lubrano e Tiuna Notarbartolo;
infine, premiato per la Fotografia, il fotoreporter e giornalista Ciro De Luca, i suoi scatti,
elaborati in una stampa ad hoc, saranno l’omaggio per i vincitori di questa edizione.
Il premio alla carriera giornalistica, destinato a chi per anni si è distinto nella professione,
andrà a Luigi Zappella; mentre riconoscimenti speciali andranno ad Antonio Di Maio per
l’editoria locale, don Maurizio Patriciello e Stefano Campanella per il giornalismo religioso,
Mario Abenante per quello televisivo, Letizia Cafiero e Daniela Miniucchi per
l’informazione targata Rai. Stefano Chiaverini riceverà un riconoscimento speciale
Fotografia.


I premi speciali saranno assegnati per la Sanità, al Direttore del reparto di Chirurgia
Oncologica Urologia dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione G. Pascale di Napoli, Sisto
Perdonà; e al Dottore Dante Di Domenico per il suo gesto eroico durante un intervento
chirurgico; per la Religione, l’Arcivescovo metropolita di Napoli, Mons. Domenico Battaglia.
Riceveranno il Premio dedicato alle Istituzioni, il Senatore Giuseppe Moles, Sottosegretario
all’Editoria; il Prefetto di Napoli, dottor Claudio Palomba; il Direttore INPS filiale Napoli
Vomero, dottoressa Rossella Pellegrino; lo Staff Officer della Divisione operativa del Quartier
generale della NATO a Bruxelles, Colonnello Benito Vitolo; il Ministero dell’Istruzione –
Regione Campania; la Regione Campania e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di
Napoli.

Il Premio speciale Giustizia e Legalità sarà consegnato al Procuratore della Repubblica di
Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso; al Dirigente Amministrativo Tribunale dei Minori di
Napoli, Alfredo Orsini; e allo Studio Legale Griffo Messina & Partners. Per le Forze
dell’Ordine, insigniti il Comandante provinciale dei Carabinieri di Napoli, Generale di Brigata
Enrico Scandone; e il Comandante Centrale Operativa Vigili Urbani di Napoli, il Tenente
Colonnello Luciana Tramontano.


Per l’Associazionismo, la Fly Dance School; e per l’associazionismo di categoria l’UCSI
Campania, l’USSI gruppo campano “Felice Scandone”; e l’Ordine dei giornalisti della
Campania; premio speciale Imprenditoria per Mario Gargano.
Infine, premio speciale Sport a Hugo Maradona.


Uno spazio particolare sarà riservato alle scuole vincitrici: del quartiere Pianura, Istituto
Parificato Il Cigno; I.C. Giovanni Falcone; I.C. 72° Palasciano; I.C.S. Ferdinando Russo; e
Scuola Madre Russolillo; del comune di Marano di Napoli, I.C. “Amanzio Ranucci Alfieri”; e
liceo scientifico statale Emilio Segrè; plesso Incaldana e plesso S. Angelo di Mondragone;
di Pozzuoli, Scuola “Giacinto Diano”, Istituto Superiore tecnico turistico Esabac “Giovanni
Falcone” e I.S.S. Pitagora; infine I.S.I.S. “Rita Levi Montalcini” di Quarto Flegreo.


Le attività di promozione della cultura giornalistica e di sensibilizzazione e informazione del
pubblico in collaborazione con gli organi istituzionali portate avanti dall’associazione, sono
valse l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri; del Ministero dell’Istruzione
Regione Campania; dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti; dell’UCSI Campania, dell’USSI
gruppo campano “Felice Scandone”; del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli; della
Regione Campania; del Lions Club Napoli Floridiana Felix; nonché il patrocinio della IX
Municipalità di Napoli; e dei Comuni di Anacapri, Bacoli, Giugliano in Campania, Monte di
Procida, Pozzuoli, Procida, Qualiano e Quarto Flegreo.


Sarà possibile seguire la manifestazione anche da remoto, grazie alla regia di Fabio Iacolare e
Gennaro Morra.


Di seguito il link per seguire la manifestazione da remoto:
diretta Facebook – https://fb.me/e/1fkpc6jT9

Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto