Tu sei qui
Home > Campania > PREMIO LETTERARIO “PUBLIO VIRGILIO MARONE”, UN SUCCESSO NAZIONALE CHE FA BEN SPERARE PER IL FUTURO

PREMIO LETTERARIO “PUBLIO VIRGILIO MARONE”, UN SUCCESSO NAZIONALE CHE FA BEN SPERARE PER IL FUTURO

Sabato 16 ottobre a Pozzuoli, nella sala consiliare di Palazzo Migliaresi, si è svolta la serata finale della seconda edizione del Premio Letterario Nazionale PUBLIO VIRGILIO MARONE.

Organizzato dall’Associazione Dialogos Comunicazioni e da NEWMEDIA EDIZIONI, patrocinato dai Comuni di Pozzuoli e Quarto e dal Parco Archeologico dei Campi Flegrei – con la collaborazione delle associazioni culturali flegree Gruppo Archeologico Kyme, Lux In Fabula, Libera, ArteMide, Accademia Reale, Villaggio Letterario – il premio è finalizzato a far conoscere la produzione virgiliana e i luoghi che l’hanno caratterizzata. Nonché a valorizzare le tante realtà culturali dislocate sui Campi Flegrei e sul territorio nazionale attraverso la figura del sommo poeta latino. Istituendo un rapporto sinergico e gratuito con le scuole medie e superiori in modo da offrire agli studenti la possibilità di impegnarsi artisticamente in maniera costruttiva ispirandosi a un artista immortale di cui il 16 ottobre scorso si è celebrata la nascita.

Pur trattandosi della seconda edizione, non essendosi potuta svolgere in presenza la premiazione della prima per le tristi vicende legate al covid, durante la serata sono stati consegnati i riconoscimenti loro conferiti nel 2020 al poeta Angela Schiavone per l’assiduo impegno profuso nell’organizzazione di eventi culturali di livello nazionale/internazionale legati alla lettura e alla scrittura; al dialettologo Salvatore Brunetti autore di un simpatico testo sul dialetto puteolano pubblicato in collaborazione con Lux In Fabula; al poeta Mimmo Grasso artista di fama internazionale.

I vincitori dell’edizione 2020: Salvatore Brunetti, Mimmo Grasso, il presentatore Arturo Delogu, Angela Schiavone

La presenza in sala degli studenti dell’Istituto Comprensivo Aldo Moro di Marcianise, vincitori della sezione Lavori collettivi scuole secondarie di primo grado, e di Marco Angelo Pio Sozzo del liceo “Parmenide” di Vallo della Lucania/Salerno, vincitore ad ex aequo con Alessia Gallo del liceo “Pietro Giannone” di Caserta per la sezione Lavori individuali dedicata agli studenti, unitamente al collegamento in streaming con una studentessa del IV liceo classico “Giovanni Cotta” di Legnago/Verona, vincitore della sezione Lavori collettivi scuole secondarie di secondo grado, hanno testimoniato quanto i giovani siano disposti ad avvicinarsi alla poesia e alla letteratura se giustamente stimolati.

A riguardo merita di essere citato Luca Sellitto di Borzonasca/Genova, studente dell’Istituto “Marco Delpino” di Chiavari, vincitore della sezione poesia in latino con l’opera Somnium Ennianae.

Come ha evidenziato il saggista Maurizio Erto Presidente della giuria per la sezione poesia in latino, “Non è certo cosa di tutti i giorni trovarsi al cospetto di un giovane in grado di cimentarsi con assoluta maestria con il latino al punto da realizzarne un componimento in versi degno di essere premiato”.

La massiccia e convinta partecipazione di giovani al premio e il nutrito numero di partecipanti, oltre cento,  conferma che il lavoro svolto dagli organizzatori sta dando i frutti sperati. Com’è stato riconosciuto dall’Assessore alla Cultura del Comune di Pozzuoli, Stefania De Fraia, costretta a intervenire in streaming in quanto bloccata in casa da un lieve infortunio, “il Premio Publio Virgilio Marone è una realtà culturale flegrea che ogni anno va affermandosi sempre più a livello nazionale. Tutto questo è possibile grazie all’impegno degli organizzatori il giornalista Ciro Biondi, l’editore Rosario Scavetta e dei loro collaboratori”.

Per quanto concerne il sostegno delle istituzioni alla manifestazione, segnaliamo la presenza in sala dell’Assessore alla Cultura del Comune di Quarto, Raffaella De Vivo, e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Pozzuoli, Antonio Minieri. Il loro intervento, contrariamente a quanto spesso si dice, afferma quanto le autorità locali siano vicine e sostengano la cultura. Un segnale importante che lascia ben sperare per il futuro dello sviluppo del territorio e dei suoi cittadini.

Tanti sono stati i premiati. Tra questi segnaliamo il giornalista di Rai Tre Claudio Ciccarone famoso per le sue rubriche sul TGR Campania LEGGILIBRI e LIBRIAMOCI ; l’Associazione culturale Lux In Fabula, presieduta da Claudio Correale, da ben quarant’anni impegnata a diffondere la cultura sul territorio flegreo, coinvolgendo i giovani delle scuole in un progetto di digitalizzazione di testi introvabili sui Campi Flegrei affinché fossero consultabili da chiunque gratuitamente nella biblioteca virtuale Città Vulcano; la sceneggiatrice di fumetti Chiara Macor; la scrittrice Fiorella Franchini con il romanzo Korallion.

La serata è stata presentata da Luisa Perfetto e da Arturo Delogu.

Per quanti fossero interessati a partecipare all’edizione del 2022, il bando di concorso sarà disponibile in rete a partire dal prossimo mese di novembre fino a maggio 2023.

Di seguito la lista completa dei vincitori di quest’anno:

Poesia edita:

ex aequo “Nostro fratello Giuda” raccolta di Franco Casadei (Bertinoro, Forlì-Cesena) e “Novembre” raccolta di Massimiliano Giannocco (Roma)

Poesia inedita:

“Fugge” di Luigi Acunzo (Napoli)

Poesia in latino:

“Somnium Ennianae” di Luca Sellitto (Borzonasca, Genova), studente dell’Istituto Marconi Delpino di Chiavari

Poesia in lingua o dialetto:

“A fenesta dell’aldilà” di Rosina Cirelli (Ferrara)

Narrativa Edita:

 “Korallion” di Fiorella Franchini (Napoli)

Narrativa inedita:

primo classificato: “Sol lucet omnibus” di Rita Nadir Nicotra (Cantù, Como)

menzione speciale: “Il Manoscritto” di Giulio Irneari (Bergamo)

Saggistica edita:

primo classificato: “Il Secolo d’oro del Rinascimento” di Andrea Antonioli (Cesena)

menzioni speciali: Mincio Magico” di Simona Cremonini (Mantova); “Dante e il romanzo della Divina Commedia” di Salvatore La Moglie (Amendolara, Cosenza); “Dio vi ricompensi. Karol Wojtyla il papa della famiglia e della vita” di Raffaele Mazzarella (Caserta)

Saggistica inedita:

“L’oscura notte avvolge Didone. Tra Virgilio e Dante, con qualche divagazione nel contemporaneo” di Stefano Vicentini (Verona)

Giornalismo:

Claudio Ciccarone (Napoli). Menzione speciale a Maria Palma Gramaglia (Napoli).

Fumetti:

Chiara Macor (Napoli) per la sceneggiatura della collana di “Fumetti Flegrei”

Lavori scolastici:

Lavori collettivi scuole secondarie di secondo grado al Liceo IV Liceo Classico “Giovanni Cotta” di Legnago (Verona)

Lavori collettivi scuole secondarie di primo grado all’Istituto Comprensivo “Aldo Moro” di Marcianise (Caserta)

Lavori individuali (ex aequo) ad Alessia Gallo del Liceo “Pietro Giannone” di Caserta con il saggio breve “Dante, Virgilio e la Verità universale” e Marco Angelo Pio Sozzo del liceo “Parmenide” di Vallo della Lucania (Salerno) con il saggio breve “Il riutilizzo del modello: sul Palinurusepisode nell’Antipurgatorio”

Lavori individuali – menzioni speciali: Adriana Grimaldi della 3AL del liceo Vincenzo Cuoco-Campanella di Napoli con la poesia in lingua napoletana “Anima vuota”; Ginevra Puccetti della 2C del liceo Classico “Nicolò Machiavelli” di Lucca con la poesia “Abbracciala”; Mirko Laurenza dell’Istituto di Istruzione Superiore “Rosario Livatino” di Palestrina (Roma) con la poesia “Virgilio”.

Vincenzo Giarritiello
Nato a Napoli, ma da oltre vent’anni residente a Pozzuoli, Vincenzo Giarritiello alterna all’attività di scrittore quella di giornalista per passione. Nel 1997 ha pubblicato “L’ultima notte e altri racconti” e nel 1999 “La scelta”. Nel 2017 ha ristampato “La scelta” e nel 2018 ha pubblicato il romanzo breve “Signature rerum” ambientato nei Campi Flegrei. Nel 2019 ha stampato “Le mie ragazze rom scrivono” e “Raggiolo uno scorsio di paradiso in terra”. Nel 2020 ha editato la raccolta di racconti “L’uomo che realizzava i sogni”. Ha pubblicato con le Edizioni Helicon il romanzo “Il ragazzo che danzò con il mare”. Ha collaborato con le riviste online “Giornalewolf.it” e “Comunicare Senza Frontiere”; con quelle cartacee “Memo”, “Il Bollettino Flegreo”, “Napoli Più”, “La Torre”. Fino al 2008 ha coordinato laboratori di scrittura creativa per ragazzi a Pozzuoli e all’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida. Attualmente collabora con l’associazione culturale Lux in Fabula con cui ha ideato la manifestazione “Quattro chiacchiere con l’autore”. Nel 2005 ha attivato il blog “La Voce di Kayfa” e nel 2017 “La Voce di Kayfa 2.0”. Dal 2019 è attivo il suo sito www.vincenzogiarritiello.it
http://www.vincenzogiarritiello.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto