Tu sei qui
Home > Napoli > Bagnoli > 150° anniversario della bonifica di Agnano. Giovedì mattina un incontro con Aldo Cherillo al Museo del Mare a Bagnoli

150° anniversario della bonifica di Agnano. Giovedì mattina un incontro con Aldo Cherillo al Museo del Mare a Bagnoli

Il Museo del Mare Napoli – FondazioneThetys – X Municipalità Napoli – l’associazione culturale LUX in FABULA nell’ambito dei “Giovedì Letterari del Museo del Mare di Napoli”, in occasione dei 40 anni di progetti culturali (1981-2021) dei Laboratori di LUX in FABULA e nel ricordo dei 150 anni del prosciugamento del lago di Agnano con un tunnel emissario che ne riversò le acque nel litorale di Bagnoli (settembre 1871-settembre 2021) presso la sala conferenze del MMN (Via di Pozzuoli 5, Napoli – Ist. Nautico) il 30 settembre 2021, alle ore 9.00, Aldo Cherillo presenta “150° ANNIVERSARIO DEL TRAFORO PER LA BONIFICA DELLA CONCA DI AGNANO” Storia della realizzazione di una grande opera idraulica tra Agnano e Bagnoli.

PROGRAMMA

Saluti: – Dir. Museo del Mare di Napoli: prof. Antonio Mussari

– Presidente FondazioneThetys: prof.ssa Antonietta Prudente

– Presidente X Municipalità Napoli: dott. Diego Civitillo

Quarant’anni di Laboratori LUX in FABULA: M° Claudio Correale

La grande opera di bonifica: dott. Aldo Cherillo, Cultore di storia locale

Il nuovo emissario di bonifica: ing. Paolo D’Alba, Dir. Consorzio Bonifica Conca Agnano e bacini flegrei

Dibattito in sala – Modera: prof.ssa M. Antonietta Selvaggio

Break

Avvio verso la cerimonia di apposizione della targa ricordo sulla struttura terminale dell’emissario. Alle ore 11.30, alla presenza di pubblico e Autorità della X Municipalità di Napoli, sull’antico fabbricato pertinente l’emissario posto lungo il litorale di Bagnoli, verrà affissa una targa in ricordo dell’opera che consentì lo svuotamento del bacino lacustre della conca di Agnano.

AVVERTENZA – L’accesso al Museo del Mare di Napoli potrà essere consentito previa prenotazione al n. + 39 379 106 6144 con messaggio WhatsApp e in possesso di certificazione verde COVID-19 (Green Pass).

Considerato l’interesse già anticipato per l’evento e valutato altresì il ridotto spazio effettivo a disposizione in sala, è stata prevista una ripresa video da riproporre successivamente sul canale TV di LUX in FABULA.

LA STORIA IN SINTESI – Verso l’anno Mille nel cratere di Agnano si formò un grande lago vulcanico. Le acque del bacino furono adoperate per la macerazione della canapa. Una lavorazione inquinante che contribuì ad intorbidirne le acque ed a contaminare l’ambiente circostante. Nel 1839, sotto il regno di Ferdinando II, fu preparato un progetto di bonifica, non realizzato, a cura di Ambrogio Mendìa, Direttore del Servizio Acque e Strade. L’idea fu ripresa nel 1861 con la proposta di imprenditori di accollarsi le spese, a fronte della concessione dei territori da essi prosciugati.

CENNI SULL’OPERA – Una grande iniziativa concepita per con-sentire il risanamento di un territorio di origine vulcanica. Un luogo ritenuto la porta di accesso occidentale dei Campi Flegrei nei comprensori di Agnano e Bagnoli. Un “manufatto” realizzato anche con enormi sacrifici delle maestranze addette agli ardui lavori di scavo. Un’impresa pressoché ignota alla stessa Cittadinanza napoletana. Il 28 ottobre 1870 aveva inizio lo svuota-mento dell’antico lago di Agnano che fu completato nel mese di settembre del 1871.

LUX in FABULA nasce nel 1993 come associazione, come esito di un’esperienza di laboratorio più che decennale. Il Laboratorio Lux in Fabula inizia infatti il suo percorso nel 1981 svolgendo attività di ricerca e di produzione sui temi dell’arte, della favola, del teatro e della multimedialità. L’attività si è sviluppata parallelamente nelle scuole, nelle università, nei centri sociali e nei luoghi di attività culturale.

Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto