Tu sei qui
Home > Rubriche > Il cibo, benessere e felicità | Scelgo quello che fa bene

Il cibo, benessere e felicità | Scelgo quello che fa bene

Stiamo vivendo un momento molto particolare, faccio riferimento alla pandemia che stiamo attraversando, di cui non ho intenzione di parlarne in questo articolo, ma è un buono spunto per sottolineare come sia importante in questo periodo rafforzare il nostro sistema immunitario. Studi approfonditi ritengono che le complicanze da contagio del  Covid-19 siano correlate a malattie pregresse quali diabete, ipertensione arteriosa, obesità quasi sempre legate ad uno stile di vita poco sano ed alla mancanza di buona salute. 

A prescindere dal momento ora interessiamoci di rafforzare la nostra salute per una vita libera e felice.

Ci si sente affaticati stanchi, senza energie sufficienti per affrontare i ritmi frenetici delle giornate piene di impegni. Ci rendiamo conto che qualcosa nella nostra vita è sbagliato, sentiamo il desiderio di cambiare ma non riusciamo, c’è qualcosa che ci frena, ci fa rimanere dove siamo. 

Io dico che ce la possiamo fare, che possiamo affrontare la stanchezza, i malesseri di stagione, possono migliorare anche le patologie e in particolare sicuramente può migliorare il funzionamento degli organi e acquisire nuova energia vitale.

Io suggerisco un percorso graduale e piacevole, una sfida con se stessi, possiamo considerare di mettere in pratica una piccola guida passo dopo passo e apprezzarne i benefici di volta in volta, è un coccolarsi, prendersi cura di se.

Ci troveremo così a trasformare lo stile alimentare e lo stile di vita senza troppe pressioni ma poco alla volta, senza stress, è così che, senza renderci conto cambiano le abitudini, i gusti, aumenta l’autostima, si instaura un circolo virtuoso che ci fa apprezzare e valorizzare la nostra vita, si sperimenta il cambiamento, insomma incominciamo a sentirci bene, pieni di energia e cominciamo a volare con i piedi per terra.

Proseguiamo a piccoli passi 

Estate: tempo per disintossicarsi

Rieducarci alle sane abitudini alimentari è il presupposto indispensabile per una salute ed una bellezza durature. Riduciamo in maniera significativa tutti quegli alimenti acidificanti come carne, latte, zucchero, dolciumi, sigarette, alcol e cibo spazzatura; evitare lo stress fisico e psicologico il più possibile.

Ridurre tutti gli alimenti che acidificano l’organismo

L’organismo svolge le sue funzioni metaboliche ad un valore di pH neutro quasi basico ed è la condizione necessaria ed indispensabile affinché la flora batterica intestinale garantisca il corretto funzionamento dell’apparato digerente e di conseguenza di tutti gli organi annessi.

Quello che non viene digerito nella giusta maniera acidifica l’organismo. I reni, l’intestino, polmoni, pelle e mucose, provvedono ad eliminare gli acidi per evitare un pericoloso sovraccarico tossinico che avvelena il corpo e causa malattie e la proliferazione di flora patogena o uno squilibrio di quella simbionte che può portare all’insorgenza di patologie come:

  • Osteoporosi, reumatismi carie, caduta dei capelli, indebolimento delle unghie
  • Pelle irritata e tutte le patologie relative, proliferazione di funghi intestinali e vaginali
  • Accumulo di scorie nei tessuti adiposi, connettivi, muscolari, nelle articolazioni e nei nervi ed infine nella vescica, nella cistifellea nel cuore e cervello
  • Rallentamento del transito intestinale e ristagno con riassorbimento di sostanze tossiche
  • Stato infiammatorio localizzato a livello intestinale
  • Insorgenza di malattie croniche degenerative con proliferazione di molecole cancerogene

Disintossicarsi significa eliminare efficacemente gli acidi e le tossine accumulatesi e ripulire gli organi da scorie per ripristinare l’equilibrio acido-basico. Gli organi “emuntori” deputati all’eliminazione sono: l’intestino, i reni, la pelle e le mucose.

Per ridurre l’acidità dell’organismo è importante assumere cereali biologici e integrali, molta verdura e frutta come spuntino o a colazione, frutta secca e semi oleaginosi (semi di sesamo, di girasole, di zucca), tisane alle erbe depurative. Questi alimenti aiutano l’intestino a rimanere in uno stato alcalino.

Una regolare attività fisica con una respirazione profonda aumenta l’apporto di ossigeno per una migliore circolazione sanguigna e un migliore flusso linfatico, facilitando l’eliminazione delle sostanze nocive.

Una depurazione basica del corpo libera la pelle dagli acidi e tossine nocive, previene le irritazioni cutanee, ottimizza il naturale equilibrio lipidico della pelle, che viene tonificata e purificata.

Rimedi estivi: bevanda alla Clorofilla 

La clorofilla è un pigmento verde presente in tutti i vegetali verdi:

  • Rilassa, stimola la funzionalità e la disintossicazione del fegato
  • Aiuta ad abbassare il colesterolo
  • Migliora  l’ossigenazione cellulare, aumenta i globuli rossi e migliora la qualità del sangue
  • Ha un effetto antinvecchiamento

Preparazione: 

 Usare verdure solo a foglie verdi di:

Foglie di (solo le foglie): sedano, cime di rapa, ravanelli, foglie dei cavoli (verza, cappuccio), broccolo, cavolfiore, carote, porri, prezzemolo e altre foglie verdi 

Il totale dovrebbe essere circa 1/2 tazza

Portare a bollore 1 tazza d’acqua, senza sale

Mettere le verdure nell’acqua e lasciare ritornare a bollore

Cuocere 1 minuto circa

Filtrare e bere caldo o freddo come aperitivo con foglie di menta fresche per 1 mese

Bagno di sale

Per la pulizia basica esiste un gran numero di possibilità di applicazioni come i pediluvi, bagni, maniluvi, bendaggi o impacchi. Il sistema più efficace consiste nel fare un bagno completo in vasca con 1kg di sale marino integrale, attiva tutta la superficie cutanea a disposizione favorendo il drenaggio. Provare per credere.

Patrizia Isita
Patrizia Isita
Patrizia Isita, Biologa Nutrizionista ha frequentato la scuola di specializzazione di Chimica e Tecnologia Alimentare, ha studiato per anni Discipline Integrate per il trattamento delle Malattie della Nutrizione. Esperta di Alimentazione Preventiva e Adiuvante in Oncologia. Segue un approccio di alimentazione sana e naturale e sostenibile, collaborato per anni con Università di Napoli “Federico II”. Esperta in Armonizzazione Posturale, Terapista e Istruttrice Shiatsu, questi studi paralleli hanno consentito un approccio a stili di vita sani e consapevoli che portano ad un benessere psico-fisico. Presidente dell’associazione “L’Orto Consapevole”, no-profit, che svolge attività di informazioni sul territorio sui danni causati da una cattiva alimentazione e divulgazione della cultura alimentare ed educazione nutrizionale, sfatando molti luoghi comuni che allontanano da uno stile di vita sano ed equilibrato. Segue i pazienti in un percorso continuo di Educazione Alimentare affiancato sempre ad una dieta corretta. Convinta che una nutrizione adeguata e sostenibile valorizza le produzioni e le tradizioni enogastronomiche locali e può essere di aiuto nella cura e nella prevenzione delle malattie degenerative per mantenere un buono stato di salute.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: