Tu sei qui
Home > Rubriche > "I luoghi dell'amore in Campania" > Il Rione Terra di Pozzuoli, dove il tempo si è fermato | I luoghi dell’amore in Campania

Il Rione Terra di Pozzuoli, dove il tempo si è fermato | I luoghi dell’amore in Campania

Nel cuore originario dell’antica Pozzuoli si possono percorrere le strade dell’impero romano e le strade medioevali, osservare un continuo variare di stili e tecniche di costruzione. Qui è possibile “attraversare” la storia. Lo ha spiegato bene Alberto Angela in un servizio di Super Quark: “c’è un quartiere dove i capitoli della lunga storia di Pozzuoli si sono sovrapposti come pagine di un libro, il Rione Terra”. 

Così è stato definito questo luogo, un libro le cui pagine rappresentano la memoria di un territorio, le sue evoluzioni, i suoi passi, la sua vitalità.

La rocca del Rione Terra che domina la città di Pozzuoli, rappresenta il primo insediamento urbano ad opera dei Sami, i quali fuggendo da un destino critico, decisero di fondare su questa altura una nuova città, il cui nome fu Dicearchia.

Il simbolo di questa stratificazione è la Basilica Cattedrale di san Procolo, costruita su un tempio augusteo, che attualmente mostra in maniera perfetta il glorioso passato romano nelle maestose colonne di marmo e la parte barocca con le sue splendide tele.

Il Rione Terra è un mondo suggestivo, nei suoi vicoli il tempo pare non scorrere come in altri luoghi, pare rallentato, quasi fermo, il panorama che si scorge da alcuni angoli è incantevole, placa gli animi, dà spazio alla riflessione e cela ogni amarezza.

Nelle sue viscere è possibile percorrere le strade ed i vicoli della “parva Roma“, si possono dunque ammirare i resti della antica colonia romana fondata nel 194 a. C., con i suoi edifici, i depositi del grano, il forno per la lavorazione del pane, le botteghe ed i magazzini.

Da quella altura, dove un tempo si controllava l’eventuale arrivo di nemici, si può dunque percepire tutta la forza e la speranza di un passato cosi vivo ed intenso, un legame indistruttibile con il presente, il centro pulsante di una storia millenaria.

Simona Nadalin Zanon
Simona Nadalin Zanon
Laurea magistrale in Lettere Moderne, guida turistica della Regione Campania, lavora in un'agenzia marittima napoletana. Si occupa di incoming, di tours e transfer nell'ambito del territorio campano.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: