Tu sei qui
Home > Napoli > Qualiano: successo per la prima edizione del premio per la legalità

Qualiano: successo per la prima edizione del premio per la legalità

A Qualiano nella Villa comunale si è svolta la prima edizione del premio
Nazionale “19 luglio 1992,terra viva dalla parte della legalità” promosso
dalla associazione “Terra viva” che da anni si occupa del sociale sul
territorio.

L’associazione nasce dalla volontà del suo fondatore Salvatore de Maio
sottufficiale dei carabinieri in congedo impegnato da anni a contrastare le
mafie sul territorio vittima di un attentato nello zen di Palermo mentre
svolgeva il suo servizio.

Il suo senso civico la sua abnegazione nel difendere sempre i valori della
legalità lo hanno portato ad impegnarsi civicamente.

L’associazione si avvale di professionisti di spessore.
Presieduta dalla Dott. Maria Massaro con la collaborazione della
criminologa e Vice Presidente Letizia Di Lauro,della Psicologa Iannelli
Valentina, di Giuseppina Lauro nello staff dei responsabili e del Chirurgo
Dott. Cerqua Milena e con il supporto degli avvocati D’alterio Maria
Luisa,Liccardo Rosa,Flavia Cannavale e Biagio Borretti i quali
quotidianamente fungono da supporto a donne e minori vittime di violenza
in maniera del tutto gratuita.
Un sottile filo ha unito le storie di 4 personaggi diversi tra loro ma tutti con
un unico obiettivo “ legalità”.
Per il suo impegno sul territoriale è stato premiato il giornale web
“Puntomagazine.it”

Premiati Il Dr. Cesare Sirignano Sostituto Procuratore Nazionale
Antimafia e Antiterrorismo,la Prof.ssa Maria Luisa Iavaronee suo figlio
Arturo Puoti,il Colonnello ruolo d’Onore dell’Esercito Italiano Carlo
Calcagni.il Testimone di giustizia Giuseppe masciari.

Personaggi con tratti umani esemplari.
Al termine della manifestazione si è deposta una ghirlanda
commemorativa per la strage di via D’amelio ai piedi del monumento a
ricordo di tali vittime.

Angelo Zanfardino
Angelo Zanfardino
Docente di Scuola Secondaria Superiore, giornalista, ha collaborato con il quotidiano "Il Tempo". Si è occupato, in particolare, di inchieste e cronaca nera, ambiente e tratta di essere umani. Ha seguito da vicino la vicenda dell'uccisione di don Giuseppe Diana, vittima innocente della criminalità.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu