Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Bacoli > Città Metropolitana, firma per la valorizzazione dei Campi Flegrei con tutti i sindaci dell’area

Città Metropolitana, firma per la valorizzazione dei Campi Flegrei con tutti i sindaci dell’area

L’intesa è stata sottoscritta questo pomeriggio nella Sala “Borsellino” di Palazzo Matteotti dal primo cittadino metropolitano (nella sua doppia veste) e dai Sindaci di Bacoli, Giugliano, Monte di Procida, Pozzuoli, Procida e Quarto. Obiettivo la definizione di programmi comuni, dai trasporti alla valorizzazione turistica, per mettere a sistema le risorse nell’ottica di una valorizzazione delle differenti vocazioni del territorio come risorsa e ricchezza, piuttosto che come elementi di divisione e debolezza

Mettere a sistema le risorse ambientali, culturali, turistiche, sportive, artistiche, antropologiche ed enogastronomiche dell’area flegrea, attraverso un’azione condivisa che coinvolga tutti i soggetti interessati al fine di sviluppare le potenzialità del territorio flegreo, attraverso la realizzazione di un Programma unitario di valorizzazione territoriale. È questo l’obiettivo del Protocollo d’Intesa per la valorizzazione dei Campi Flegrei firmato questo pomeriggio, nella Sala “Paolo Borsellino” della sede di piazza Matteotti, dal Sindaco della Città Metropolitana e del Comune di Napoli, Gaetano Manfredi, e dai Sindaci di Bacoli, Josi Della Ragione, Giugliano, Nicola Pirozzi, Monte di Procida, Giuseppe Pugliese, Pozzuoli, Luigi Manzoni, Procida, Dino Ambrosino, e Quarto, Antonio Sabino, alla presenza del Consigliere Metropolitano delegato al Litorale Domitio e Lago Patria, Salvatore Pezzella, che ha promosso l’accordo.

Servizi comuni per lo sviluppo del territorio

L’intesa prevede, in particolare, la possibilità di attivare servizi comuni, come, ad esempio, la fruizione condivisa e la creazione di nuove linee di trasporto tra i Comuni interessati; la realizzazione di un sistema territoriale capace di incrementare la qualità della vita dei residenti e l’attrattività per i turisti; lo sviluppo sul mercato nazionale ed internazionale di un’offerta turistica articolata ed integrata per una completa destagionalizzazione, con un’eventuale operazione di rebranding condiviso, anche attraverso la partecipazione a eventi e manifestazioni di vario genere, sfruttando il ritorno di immagine derivante da Procida Capitale della Cultura e Monte di Procida Capitale Europea dello Sport. Il tutto nell’ottica di una valorizzazione delle differenti vocazioni del territorio come risorsa e ricchezza, piuttosto che come elementi di divisione e debolezza.

“La Città Metropolitana ha inteso avviare un processo partecipativo e coordinato con i Comuni cointeressati a sostenere il rilancio dell’immagine del territorio metropolitano, partendo da quello straordinario scrigno di bellezze che è l’area flegrea. Nell’ambito della cornice disegnata oggi, saranno attivati accordi attuativi per la definizione delle modalità operative per il perseguimento dei singoli obiettivi. Abbiamo, pertanto, modo di credere che questa tipologia di governance che abbiamo messo a punto segnerà il definitivo sviluppo dell’intera area”, ha affermato il Sindaco Manfredi a margine della cerimonia.

Uno straordinario patrimonio naturalistico e storico-archeologico

Soddisfazione è stata espressa dal Consigliere Pezzella: “Oggi è un giorno importante per l’area flegrea che, per la straordinaria valenza del suo patrimonio naturalistico e storico-archeologico, costituisce un grande attrattore e un reale volano per la crescita economica del territorio, del sistema delle imprese e del turismo dell’intero territorio metropolitano”.

Nella sua doppia veste di Sindaco di Quarto e di Consigliere metropolitano delegato al Patrimonio, Antonio Sabino ha voluto sottolineare come “la Città Metropolitana di Napoli, nell’esercizio delle proprie funzioni, in linea con i suoi principi statutari, abbia voluto, con questo atto, promuovere lo sviluppo civile, sociale, culturale ed economico del territorio, in coerenza con gli obiettivi strategici definiti nel suo Documento Unico di Programmazione, in questo caso, andando verso l’obiettivo di quella che possiamo definire, da oggi, la Città Flegrea”.

Avatar photo
Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: