Tu sei qui
Home > Campania > La cantata napolitana al MANN

La cantata napolitana al MANN

La settimana di Natale inizia domani con la magia delle note della musica barocca al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Domani alle ore 18 il MANN ospita concerto “La Cantata a voce sola e strumenti nella Napoli barocca” della V edizione del Festival Barocco Napoletano a cura dell’associazione culturale Accademia Reale e con la direzione artistica del M° Giovanni Borrelli.

Giovanni Borrelli e il soprano

L’atmosfera della “Cantata Pastorale per la nascita di nostro Signore, Oh di Betlemme altera povertà” per soprano, archi e basso continuo di Alessandro Scarlatti (1660 – 1725) connoterà con fili musicali avvolti nel racconto natalizio il concerto presentato nello straordinario scenario della sala del Toro Farnese dall’Ensemble Barocco.

Verranno eseguite la “Sonata IV” di Domenico Gallo (1730 – 1768) attribuita a Giovanni Battista Pergolesi, “Salve, salve puellule. Cantata napolitana” di Giacomo Carissimi (1605 – 1664), il “Concerto grosso pastorale” di Francesco Onofrio Manfredini (1684 – 1762).

Tutte opere queste che esprimono lo spirito del genere musicale usato per le musiche liturgiche dell’Avvento, quando entrano in scena nel racconto evangelico i pastori e la grotta di Betlemme. 

Per tradurre in sonorità la Sacra scrittura, i compositori barocchi usavano il ritmo di sei ottavi e l’accompagnamento a bordone, che evocava il suono delle zampogne. Riproponendo ai nostri giorni questa cultura musicale, l’Ensemble barocco farà risuonare echi di melodie tradizionali e popolari ispirate alla vita dei pastori, che esprimono appieno lo spirito natalizio.

E’ «un programma ricercato, con quasi tutti autori nati nella seconda metà del Seicento il cui modus componendi è intriso dell’acceso sentire religioso, talvolta popolare, ricco di contrasti, ben delineati nella scrittura del pieno barocco che, con Alessandro Scarlatti, affonda le radici nella napoletanità più pura» afferma il M° Giovanni Borrelli.

Ad eseguire le Cantate di Scarlatti e Carissimi a voce sola di soprano, e i concerti grossi di Manfredini, e Gallo, sarà l’ensemble barocco Accademia Reale diretto dal M° Giovanni Borrelli al Violino barocco, i musicisti Giuseppe Grieco (Violino barocco), Carmine Matino (Viola barocca), Francesco Scalzo (Violoncello barocco), Tina Soldi al Clavicembalo e l’incantevole voce del soprano Roberta Andalò, raffinata interprete del repertorio barocco.

Ensamble Barocco. Credits Angela Bosco

Il concerto vuole essere anche un omaggio al siciliano naturalizzato napoletano Alessandro Scarlatti e a tutti i compositori barocchi napoletani.

E se è noto che Bach è stato il genio della fuga e del contrappunto non dobbiamo dimenticare che l’audace Alessandro Scarlatti è stato il padre della cantata barocca per voce e strumenti e che in campo operistico è stato tra i fondatori della grande scuola musicale napolitana.

Il concerto della rassegna Festival Barocco Napoletano al MANN di Giovanni Borrelli si inserisce nel progetto di ricerca, recupero e valorizzazione del patrimonio musicale napoletano ed europeo del XVII e XVIII secolo.

Ingresso libero previa prenotazione ad accademiareale@gmail.com

Anna Russolillo
Napoletana, architetto specializzata in restauro dei monumenti alla Federico II di Napoli. Giornalista, collabora con il quotidiano “Il Roma”. Subacquea con all’attivo numerosi master in archeologia subacquea. E’ fondatore e presidente dell' associazione Villaggio Letterario. Da sempre coinvolta per studio, per lavoro e per passione nel mondo del turismo, dell'arte e dell’archeologia, ama ideare, organizzare, coordinare e realizzare progetti ed eventi culturali, sociali, scientifici e turistici. La Campania e la Sicilia sono le sue due patrie. Questi i suoi siti: www.annarussolillo.it - www.villaggioletterario.it - www.marefest.it - www.trofeomaiorca.it - www.librofest.it - www.roccocoofest.it - www.nolimitswinediving.it
http://www.annarussolillo.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto