Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Aprile 2021: LA PROTOSTORIA DL VICINO ORIENTE

Aprile 2021: LA PROTOSTORIA DL VICINO ORIENTE

15.000 a.C. In un territorio che si estende dalla sponda orientale del Mar Mediterraneo all’Iran (escluso la Penisola Arabica e l’Iran), alcuni gruppi umani affermano nuovi modi e tecniche di produzione del cibo e dei tessuti trasformandosi da cacciatori-raccoglitori in popolazioni stanziali. In questa epoca l’umanità vive la seconda grande rivoluzione dopo la scoperta del fuoco che le consentirà il  successivo e fondamentale passo evolutivo, la scoperta dell’agricoltura, definito dall’archeologo australiano Vere Gordon Childe La rivoluzione agricola”. Questa fase, detta protostoria, prelude ad un uso sistematico di segni grafici per la registrazione amministrativa di dati numerici, uso che progressivamente porterà all’invenzione” della scrittura.

Visualizza FlipBook: la protostoria del vicino oriente

Scarica PDF: La protostoria del vicino oriente

Anna Abbate
Archeologa, consulente informatica e web design freelance. Nata a Napoli, si occupa dal 1971 di Information Tecnology dopo essersi formata alla IBM come Analista Programmatore. Dopo una vita vissuta nel futuro ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”. Divide il suo tempo tra la passione per l’informatica e la ricerca storica. Con alcuni amici archeologi ed antropologi ha fondato nel 2011 il “Gruppo Archeologico Kyme”, associazione di promozione sociale, della quale attualmente è presidente, organizzando giornate di valorizzazione e promozione del patrimonio storico-archeologico e delle tradizioni dedicate soprattutto alle scuole. Si occupa, in particolare di Napoli e del territorio flegreo. Ha pubblicato i libri "Da Apicio... a Scapece (Valtrend Editore, 2017), "Biancomangiare... il Medioevo in tavola" (Valtrend Editore, 2018).

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto