Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Da Procida a Roma, l’intervsita allo chef Gabriele Muro dell’Hotel Vilon

Da Procida a Roma, l’intervsita allo chef Gabriele Muro dell’Hotel Vilon

Nato e cresciuto a Procida, Gabriele Muro è lo chef del ristorante Adelaide dell’Hotel Vilon di Roma. Adelaide propone un menu di cucina Mediterranea, che cambia a seconda delle stagioni, con classici della tradizione Romana.

Come è nata la sua passione?

“Prima ancora di iniziare a cucinare io ho sempre amato mangiare. Adoro tutti i singoli prodotti che la natura ci dona, il mio amore per il cibo, la mia passione, doveva essere il mio lavoro”.

Ci racconti l’esperienza più significativa?

“Ogni esperienza lavorativa è formativa. Nei ristoranti di Procida ho conosciuto il pesce appena pescato e una cucina di casa, calda e accogliente. Poi sono stato nei grandi alberghi, dove ho imparato le gerarchie, e il lavoro di squadra. Nei ristoranti stellati ho imparato a vedere in maniera diversa dal solito tutto quello appreso finora”. 

Un piatto con cui si identifica?

“Linguine ricci di mare, crudo di pezzogna capperi in polvere e limone candito. Nasce tutto da dove sono partito, dalle mie origini. C’è sempre Procida nei miei menu non potrei farne a meno. È bello raccontarsi tramite un piatto e il personale di sala, qui al Vilòn, capitanata da Samuele Florio, lo fa in maniera stupenda. Riescono a descrivere e a far sentire le sensazioni di quella portata ancora prima di ricevere il piatto. Per me poter lavorare qui al Vilòn è motivo di grande orgoglio, riuscire a fare il proprio lavoro bene e a questi livelli è appagante”. 

Lei cosa chiede al personale di sala?

“La semplicità è alla base di tutto. Rispetto e stagionalità delle materie prime”. 

Ci spiega cosa c’è dietro la sua cucina?

“La cucina è una delle cose che più racconta dei popoli. Quando viaggio adoro girare per i mercati del posto in cui mi trovo per conoscere i prodotti e le abitudini alimentari paese in cui mi trovo. La cucina Procidana racconta molto della sua storia marinara e contadina”. 

Cosa propone a cena stasera? 

“Aglio olio e baccalà. Tre ingredienti, bastano a rendere una pasta perfetta”.

I suoi menu al Vilon?     

“Portare i romani a mangiare all’interno di un hotel non è stato affatto semplice. Ma credo che l’insieme faccia una grande differenza, ambiente caldo e accogliente, servizio informale e attento e una cucina mediterranea vivace e ricercata abbiano convinto i nostri ospiti a provarci e sicuramente a ritornare”.

Anna Paparone
Anna Paparone napoletana si occupa di organizzazione di eventi culturali, sociali e di istruzione. Eventi moda, spettacoli, musica ed enogastronomia. Specializzata in meeting, convention, congressi, fiere, mostre e manifestazioni per la conoscenza, promozione e valorizzazione della regione Campania. Tra i progetti più rilevanti: “E’ moda... arte, moda e musica nella terra del mito” con cooking show di chef pluripremiati, “Panicocoli” con chef “stellati” e “Cena di Note” con la performance di cucina dei più importanti chef della Campania.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto