Tu sei qui
Home > Napoli > Inizio del Ministero Pastorale di don Mimmo Battaglia, Arcivescovo di Napoli

Inizio del Ministero Pastorale di don Mimmo Battaglia, Arcivescovo di Napoli

Canale 21 trasmetterà in diretta, martedì 2 febbraio a partire dalle ore 16.45 dalla Cattedrale di Napoli, la cerimonia d’inizio del Ministero Pastorale del nuovo Arcivescovo Metropolita di Napoli S.E. Mons. Domenico Battaglia.

La prima parte della cerimonia si svolgerà sul Sagrato del Duomo con l’accoglienza al nuovo Pastore. Mons. Domenico Battaglia sosterà poi nella Cappella del Tesoro di San Gennaro per l’adorazione eucaristica e la venerazione delle Reliquie del Santo Patrono. Infine la Santa Messa con il Rito di Possesso Canonico, la prima Omelia e la prima benedizione alla Città.

Il Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo emerito di Napoli, seguirà il rito dalla  residenza diocesana di Capodimonte dove sta trascorrendo un periodo di convalescenza.

Il commento del solenne rito è affidato al giornalista Peppe Iannicelli. Interventi di Antonio Salamandra.

Alla cerimonia, nel rispetto delle normative anti-Covid 19, prenderà parte un ristretto, selezionato e monitorato gruppo di fedeli. Tutti gli altri potranno condividere la preghiera seguendo la diretta di Canale 21.

«Abbiamo organizzato la diretta – dichiara l’editore Paolo Torino – per consentire di vivere questo importante momento della nostra comunità. Canale 21 è da sempre presente a questi grandi appuntamenti sociali e di fede: Miracolo di San Gennaro, Supplica di Pompei, Visita del Papa oltre al quotidiano appuntamento con la liturgia eucaristica del mattino. Siamo impegnati quotidianamente a promuovere i semi di speranza per costruire insieme un futuro solidale».

Canale 21 trasmetterà domenica 7 febbraio, a partire alle ore 11.00 dalla Chiesa Cattedrale di Napoli, la Santa Messa celebrata dall’Arcivescovo Mons. Domenico Battaglia in occasione della Giornata per la Vita.

Chi è il nuovo arcivescovo di Napoli

Nato a Satriano, provincia di Catanzaro e Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, il 20 Gennaio 1963.
Ha svolto gli studi filosofico-teologici nel Pontificio Seminario Regionale “San Pio X” di Catanzaro.
Ordinato Sacerdote il 6 Febbraio 1988 da S.E. Mons. Antonio Cantisani, Arcivescovo di Catanzaro-Squillace, a Satriano (CZ) nella Chiesa di Santa Maria di Altavilla.
Dal 1989 al 1992 è stato Rettore del Seminario Liceale di Catanzaro e Membro della Commissione diocesana “Giustizia e Pace”.
Dal 1992 al 1999 è stato Amministratore parrocchiale a Sant’Elia, Parroco della Madonna del Carmine a Catanzaro, Direttore dell’Ufficio Diocesano per la “Cooperazione Missionaria tra le Chiese”, Parroco a Satriano.
È stato successivamente Collaboratore al Santuario “Santa Maria delle Grazie” in Torre di Ruggiero, Collaboratore parrocchiale a Montepaone Lido e Amministratore della parrocchia “Santa Maria di Altavilla” in Satriano (CZ).
Durante la sua attività pastorale all’interno dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace si è interessato ai più deboli e agli emarginati tanto da essere chiamato “prete di strada”.
Dal 1992 al 2016 ha guidato il “Centro Calabrese di Solidarietà” (Comunità dedita al trattamento e al recupero delle persone affette da tossicodipendenze), struttura legata alle Comunità Terapeutiche (FICT) di don Mario Picchi.
Dal 2000 al 2006 è stato Vicepresidente della “Fondazione Betania” di Catanzaro (Opera diocesana di assistenza-carità).
Dal 2006 al 2015 ha ricoperto l’incarico di Presidente Nazionale della Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche (FICT).
Dal 2008 è stato Canonico del Capitolo Cattedrale di Catanzaro.
Eletto alla sede vescovile di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti il 24 Giugno 2016 da Papa Francesco.
Riceve la consacrazione episcopale il 3 Settembre 2016, nella Cattedrale di Catanzaro, dall’Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone, co-consacranti: Arcivescovo Mons. Antonio Cantisani, Arcivescovo Mons. Giancarlo Maria Bregantini.
Prende possesso canonico della Diocesi il 2 Ottobre 2016 con il solenne ingresso nella Cattedrale di Cerreto Sannita (BN) dove è stato accolto da una folla festante, dopo aver visitato l’Istituto Penale per i minori di Airola (BN).
Oltre ad articoli per riviste religiose, ha pubblicato i seguenti testi:
  • Un filo d’erba tra i sassi (2009) Rubbettino Editore.
  • I poveri hanno sempre ragione. Storie di preti di strada di Mimmo Battaglia e Virginio Colmegna (2010) Cittadella Editrice.
  • Vecchie ciabatte… calzari di angeli. La tenerezza di un prete in cammino con gli ultimi (2012) Ed. Insieme.
Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto