Tu sei qui
Home > Rubriche > Le Proprietà dello Zenzero | Scelgo quello che fa bene

Le Proprietà dello Zenzero | Scelgo quello che fa bene

E’ una pianta erbacea perenne, originaria dell’Asia, che è arrivata in Europa all’epoca dei Romani. La radice ha un effetto antinfiammatorio e termogenico, produce calore e brucia calorie. Nell’ambito di una dieta equilibrata, agisce principalmente sul grasso addominale.

Contiene olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini. Recenti studi scientifici hanno evidenziato le sue qualità antiossidanti, antitumorali e protettive contro i tumori del colon retto.

Favorisce la digestione di carboidrati e proteine, è stimolante e antireumatico. Elimina i gas intestinali, migliora la circolazione sanguigna e può essere usato per alleviare mal di denti e mal di testa. Efficace nel combattere i sintomi dell’affaticamento, è un potente antinfiammatorio delle vie aeree. Favorisce la crescita della flora batterica intestinale e contrasta colite, stitichezza, diarrea, e nausea. Gli impacchi di zenzero alleviano i dolori muscolari e il mal di schiena.

Da 500 a 2000 mg di radice di zenzero fresco o in polvere, prima di ogni pasto principale, sono sufficienti per ottenere ottimi risultati.

Come si può utilizzare

Si usa per aromatizzare paste, zuppe, piatti di pesce, verdure, dolci, ma anche per decotti e impacchi. Per le sue proprietà antinfiammatorie e dimagranti, basta semplicemente utilizzare la polvere una o più volte al giorno.

Si può usare la spezia fresca anche se la polvere è altrettanto efficace come rimedio naturale.

Ricette: 

Spaghetti di farro con mandorle e zenzero

Ingredienti per 4 persone
350 grammi di spaghetti di farro
4 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaino di Zenzero grattugiato

foglioline di prezzemolo q.b
una manciata di mandorle precedentemente tostate
gomasio
1 spicchio d’aglio

Preparazione: 
In una padella capiente fate riscaldare appena l’olio e l’aglio ed il prezzemolo, unite poco zenzero giusto per insaporire, spegnete e lasciate riposare. Abbiate cura di sminuzzare le mandorle tostate. Scolare in una padella la pasta al dente, salata  pochissimo, mescolare velocemente e aggiustare con del gomasio (sesamo e sale), aggiungere altro zenzero e le mandorle tagliuzzate. Aggiungere olio se necessario, mantecare, impiattare, guarnire con altre mandorle e prezzemolo fresco, quindi servire.

Lasagna di verdure

Ingredienti per 4 persone:

1 cavolo rosso

300g di zucca

2 cipolle rosse

4 zucchine medie

per la besciamella

4 cucchiai di farina di ceci

2 cucchiai di farina di riso

400 ml di acqua, olio extravergine d’oliva q.b.

1 pizzico di noce moscata

4 di cucchiai di pesto di basilico che unirete a metà besciamella

Preparazione:
Sbollentare la zucca e il cavolo in acqua bollente, privarle delle parti dure interne. Tagliare cipolle e zucchine a rondelle. Fare una besciamella con farina di ceci, farina di riso, 400 ml di acqua, sale olio e noce moscata.

Porre le lasagne in una teglia da forno : stendere uno strato di besciamella sul fondo. Poi disporre gli strati delle varie verdure, cipolla e zucchine, mettendo tra uno strato e l’altro la besciamella, ricoprendo in finale con la besciamella unita al pesto di basilico.

Gratinate in forno il tempo necessario, 40 minuti in forno già caldo a 180°.

Patrizia Isita
Patrizia Isita
Patrizia Isita, Biologa Nutrizionista ha frequentato la scuola di specializzazione di Chimica e Tecnologia Alimentare, ha studiato per anni Discipline Integrate per il trattamento delle Malattie della Nutrizione. Esperta di Alimentazione Preventiva e Adiuvante in Oncologia. Segue un approccio di alimentazione sana e naturale e sostenibile, collaborato per anni con Università di Napoli “Federico II”. Esperta in Armonizzazione Posturale, Terapista e Istruttrice Shiatsu, questi studi paralleli hanno consentito un approccio a stili di vita sani e consapevoli che portano ad un benessere psico-fisico. Presidente dell’associazione “L’Orto Consapevole”, no-profit, che svolge attività di informazioni sul territorio sui danni causati da una cattiva alimentazione e divulgazione della cultura alimentare ed educazione nutrizionale, sfatando molti luoghi comuni che allontanano da uno stile di vita sano ed equilibrato. Segue i pazienti in un percorso continuo di Educazione Alimentare affiancato sempre ad una dieta corretta. Convinta che una nutrizione adeguata e sostenibile valorizza le produzioni e le tradizioni enogastronomiche locali e può essere di aiuto nella cura e nella prevenzione delle malattie degenerative per mantenere un buono stato di salute.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: