Tu sei qui
Home > Campania > Presentazione del 10°censimento nazionale “I Luoghi del Cuore” del FAI. L’elenco dei siti flegrei candidati

Presentazione del 10°censimento nazionale “I Luoghi del Cuore” del FAI. L’elenco dei siti flegrei candidati

Questa mattina si è tenuta la conferenza stampa del Fondo Ambiente Italiano. In collegamento webinair più di 200 persone erano connesse attraverso la piattaforma Zoom, collegata a Youtube e Faceboook.

Marco Magnifico, vicepresidente esecutivo FAI, ha spiegato il motivo per cui è stata scelta la presentazione del progetto proprio nella settimana dell’inizio della Fase del 2 dell’emergenza coronavirus.

Gli Italiani in questi due mesi hanno riscoperto il nostro Paese ed è questo un modo per trasmettere e rafforzare l’amore che ci unisce.

“I luoghi del cuore” 2020

Dal 6 maggio al 15 dicembre 2020 tutti i cittadini sono invitati a votare i luoghi italiani che vorrebbero valorizzare.

Attraverso la piattaforma web “I luoghi del cuore” si può indicare il luogo che si intende valorizzare. È possibile votare più luoghi ma non più volte lo stesso luogo. Possono votare anche i minori, anzi c’è stato un invito agli insegnanti a parlare del progetto con i propri alunni coinvolgendoli nelle votazioni.

Quest’anno è quella online, non ci saranno banchetti per la raccolta delle firme. Saranno premiati tre luoghi rispettivamente con 50.000, 40.000 e 30.000 euro.

L’elenco dei siti della Campania, di Napolie dei Campi Flegrei che è possibile votare

I luoghi del cuore della Campania

I luoghi del cuore dell’area metropolitana di Napoli

I luoghi del cuore di Pozzuoli

I luoghi del cuore di Bacoli

I luoghi del cuore di Monte di Procida

I luoghi del cuore di Quarto

Il progetto Alpe

Il “Progetto Alpe” è il contributo del FAI alla conoscenza e allo sviluppo di questa parte dell’Italia trascurata e oggi in crisi, che custodisce un capitale eccezionale di natura e cultura, vero potenziale per il futuro: l’Italia sopra i 600 metri.

Gli obiettivi del FAI:
– acquisire, recuperare, riattivare e offrire al pubblico una collana di Beni situati lungo la dorsale italiana;
– tutelare e valorizzare i luoghi, architetture e paesaggi, ma anche le storie, culture e tradizioni dell’alpe;
– restituire i luoghi all’originario aspetto e alle originali funzioni, perché tornino a raccontare la loro storia e la loro identità;
– promuovere principi e pratiche della vita dell’alpe ad una conoscenza diffusa, nello scenario contemporaneo e aldilà dell’alpe, perché siano di insegnamento e ispirazione per le generazioni presenti e future.

Dal sito FAI: https://www.fondoambiente.it/il-progetto-alpe-l-italia-sopra-600-metri/
Dichiarazione del Presidente Nazionale

Andrea Carandini ha dichiarato: “Il paese deve evolvere, in questo momento così difficile l’Italia deve risorgere e può farlo ripartendo dalla cultura, dalla sua storia, puntando non ad un turismo di massa ma un turismo intelligente e compatibile che arricchisce senza usurare. Il nostro è un paese della grande storia e cultura e delle grandi civiltà. In questo momento è il modo più sicuro per salvaguardare i beni culturali… e la nostra salute. In quersto modo possiamo mettere l’Italia al centro del paese globale.

Il video

Al termine della conferenza è stato presentato un video con i testimonial del censimento 2020, personalità dello spettacolo e dell’arte tra i quali i partenopei Alessio BoniVincenzo Salemme, Marisa Laurito e Serena Autieri.

Avatar


Anna Abbate
Anna Abbate
Archeologa, consulente informatica e web design freelance. Nata a Napoli, si occupa dal 1971 di Information Tecnology dopo essersi formata alla IBM come Analista Programmatore. Dopo una vita vissuta nel futuro ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”. Divide il suo tempo tra la passione per l’informatica e la ricerca storica. Con alcuni amici archeologi ed antropologi ha fondato nel 2011 il “Gruppo Archeologico Kyme”, associazione di promozione sociale, della quale attualmente è presidente, organizzando giornate di valorizzazione e promozione del patrimonio storico-archeologico e delle tradizioni dedicate soprattutto alle scuole. Si occupa, in particolare di Napoli e del territorio flegreo. Ha pubblicato i libri "Da Apicio... a Scapece (Valtrend Editore, 2017), "Biancomangiare... il Medioevo in tavola" (Valtrend Editore, 2018).

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: