Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Napoli Città libro dal 4 al 7 aprile a Castel Sant’Elmo al Vomero.

Napoli Città libro dal 4 al 7 aprile a Castel Sant’Elmo al Vomero.

Dopo l’edizione inaugurale del 2018, Napoli Città Libro intensifica il dialogo con la città e la sua cultura mettendo al centro la forza di una radicata tradizione umanistica e intellettuale.

Arricchita da format e nuovi contenuti, la seconda edizione del Salone del Libro e dell’Editoria di Napoli torna dal 4 al 7 aprile 2019 e porta i libri nella suggestiva sede di Castel Sant’Elmo, al Vomero.

Tema dell’edizione 2019 è:

Approdi. La cultura è un porto sicuro.

Promossa dall’Associazione Liber@rte, in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura e il Polo Museale della Campania, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Napoli Città Libro ha scelto quest’anno il tema “Approdi. La cultura è un porto sicuro”: un riferimento all’attualità e alla riaffermazione della cultura come àncora ben salda per la comprensione del presente.

Gli approdi possono essere quelli fisici di chi arriva in una nuova terra alla ricerca di un futuro più umano, o quelli metaforici di un ragionamento, di un processo di sviluppo. A Napoli Città Libro si potranno quindi seguire riflessioni sulle migrazioni come sui traguardi tagliati dalla scienza, approfondire argomenti di attualità come lo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente, i cambiamenti del mondo del lavoro, i diritti civili e il significato di una cittadinanza attiva, le prospettive di crescita del nostro Paese, il ruolo dei giovani e dell’istruzione.

ARGOMENTI

• Migrazioni
• Diritti civili e lavoro
• I giovani e l’istruzione
• Arte e spettacolo
• E molto altro!

Scarica il programma della manifestazione.

 

Associazione Liber@rte

L’Associazione Liber@rte nasce il 14 marzo 2017 a Napoli con lo scopo di promuovere la lettura, risvegliando le coscienze dei cittadini napoletani e sensibilizzando le Istituzioni attorno ai temi riguardanti la Cultura.

Obiettivo principale è quello di consentire ai lettori del Mezzogiorno di sentirsi parte attiva e partecipe dei fenomeni culturali in costante evoluzione e fermento e per dare ragione a una realtà di lettori consistente e sempre più interessata, che pur in presenza delle numerose iniziative del settore editoriale percepisce fortemente l’assenza di strutture e centri culturali capaci di avanzare proposte di respiro nazionale e internazionale.

I Soci promotori, che costituiscono anche il Consiglio Direttivo dell’Associazione sono:

  • Alessandro Polidoro (Presidente)
  • Diego Guida (Vicepresidente)
  • Rosario Bianco (Tesoriere)
  • Antonio Parlati (Socio Fondatore)

Il sito web dell’associazione: www.napolicittalibro.it/

 

 

Anna Abbate
Anna Abbate
Archeologa, consulente informatica e web design freelance. Nata a Napoli, si occupa dal 1971 di Information Tecnology dopo essersi formata alla IBM come Analista Programmatore. Dopo una vita vissuta nel futuro ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”. Divide il suo tempo tra la passione per l’informatica e la ricerca storica. Con alcuni amici archeologi ed antropologi ha fondato nel 2011 il “Gruppo Archeologico Kyme”, associazione di promozione sociale, della quale attualmente è presidente, organizzando giornate di valorizzazione e promozione del patrimonio storico-archeologico e delle tradizioni dedicate soprattutto alle scuole. Si occupa, in particolare di Napoli e del territorio flegreo. Ha pubblicato i libri "Da Apicio... a Scapece (Valtrend Editore, 2017), "Biancomangiare... il Medioevo in tavola" (Valtrend Editore, 2018).

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
error: Il contenuto del sito è protetto