Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Bacoli > “Filmesque” vola in finale alla prima edizione del Phlegraean Film Festival

“Filmesque” vola in finale alla prima edizione del Phlegraean Film Festival

Il cortometraggio dedicato a Totò e Fellini approda al Parco Vanvitelliano del Fusaro

Il 12 Ottobre alle ore 18.00 presso la Sala Ostrichina del Parco Vanvitelliano del Fusaro avrà luogo la finale della prima Edizione del Phlegraean Film Festival, il festival cinematografico organizzato dai giovani componenti dell’Associazione Culturale Drazil Production, un’associazione composta da ragazzi dei Campi Flegrei, tutti esperti del settore cinematografico.

Per i lavori selezionati si segnalano nomi di personalità del cinema già affermate sia dell’Italia che del panorama internazionale, creando un anello di congiunzione importante tra talenti autoctoni e genialità d’oltremare.

A completare l’opera una location d’eccezione dove uno splendido padiglione poligonale sorge dalle acque del lago Fusaro,  ispirando sublime Kantiano per la bellezza naturale del luogo e magnificenza artistica per la creazione della Real Casina progettata da Carlo Vanvitelli nel XVIII secolo.

A guadagnarsi una nomination come miglior cortometraggio d’animazione accanto a “H0_pe02”, “Frank”, il cortometraggio “Filmesque”realizzato dai due registi Campani Vincenzo De Sio  e Walton Zed. Il corto ha  ottenuto grandi consensi in numerosi festival nazionali ed internazionali. Si è qualificato infatti come superfinalista a Los Angeles nel 2019 al Festival  Indipendent Shorts-North Hollywood; vincitore all’Oniros Film Awards-premio Internazionale nella categoria “Honorable Mention” come “Best Inspirational Film”. Selezionato come opera rappresentante l’italia e ufficialmente inserito nella rassegna di cortometraggi internazionali tenutasi a Gozo; selezionato ufficialmente al Rome Indipendent Film  Awards, selezionato ufficialmente nelle categorie “Best Animation Short” e “Best Foreign Short”ed infine in gara(in attesa dell’esito) all’Ex/Art Film Festival-Pavia- Finalista nella sezione “Luciano Emmer”, Finalista all’Isola del Corto di Roma, Finalista al Vitruvian Award al Da Vinci International Film Festival- California.

La selezione di “Filmesque”  al Phlegraean Film Festival restituisce l’icona di Totò all’identità partenopea creando una particolare sinergia tra cultura tradizionale, innovazione, nostalgico ritorno alle origini. Nel lavoro dei due autori campani le atmosfere  post-industriali in cui si denuncia l’avvento della tecnologia in contrasto con il cinema d’autore, seguendo la tecnica del disegno tradizionale ,fluiscono l’una dopo l’altra, creando un equilibrio perfetto tra forma e contenuto. Il cinema d’autore, le tecniche creative tradizionali, Totò e Fellini da un lato, la tecnologia, l’avvento di una nuovissima stagione cinematografica dall’altro.

È un urlo alla riappropriazione di una stagione mancata che si esprime in un malinconico cortometraggio d’animazione, dove frame by frame, è tutto immagine, sentimento,tormento. È tradizione Partenopea e volontà di imporsi su scala internazionale che si intreccia a pieno titolo al mood della prima Edizione del Phlegraean Film Festival dove una proverbiale originalità è completata da una rivoluzionaria modernità.

 

 

 

Martina Bruna Chiaiese
Martina Bruna Chiaiese
Nata a Napoli nel 1994. Fin da bambina è sensibile al mondo della cultura e della scrittura. Ha frequentato il Liceo Classico Antonio Genovesi grazie al quale matura un grande interesse per la lingua e la letteratura italiana e inglese. Si iscrive all’Università degli Studi di Napoli L’Orientale e nel 2017 consegue la laurea in Lingue, Lettere e Culture Comparate nelle lingue inglese e cinese. Attualmente frequenta il corso di Laurea Magistrale in Lingue e Civiltà Orientali approfondendo lo studio della lingua, la storia, l’archeologia e la letteratura cinese. In ambito giornalistico si occupa della coordinazione del quotidiano on-line L’Osservatorio Flegreo ed è direttore della testata QuiCampiFlegrei. La sua passione è lo sport.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu