Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > Pozzuoli > Musica, arte e teatro: a Pozzuoli il divertimento è d’autore

Musica, arte e teatro: a Pozzuoli il divertimento è d’autore

Si riparte da settembre con il teatro con lo spettacolo “Eduardo e non solo” di Lidia Ferrara, dopo aver ospitato esibizioni di musica popolare, mostre d’arte e la proposta complessiva di un’offerta di qualità per rispondere alle esigenze di un pubblico sempre più vasto. Un cocktail gustoso per un divertimento di qualità, al caffè Sapphire, posizionato tra le bellezze naturali e le straordinarie risorse archeologiche della zona, la movida è d’autore.

Con quarantamila visitatori l’area puteolana ha fatto registrare ad un anno dalla sua apertura al pubblico un boom di presenze incoraggiante, in buona percentuale rappresentato da visitatori provenienti dall’estero.

E proprio di fronte al mare, in una delle zone più antiche della cittadina puteolana, il Rione Terra, nella parte terminale appena restituita ai cittadini dall’attuale sindaco di Pozzuoli si trova un locale che mette insieme l’eccellenza dell’arte con l’arte del bere.

Antonella Giordano, figlia e nipote d’arte, tramandatale dalla madre Tamara e dal nonno Antonio Tammaro, dopo la conclusione della sua personale al Castel dell’Ovo, promossa da Regione Campania e Comune di Napoli, ha scelto di continuare ad esporre al caffè Sapphire. Un piccolo successo che definisce anche l’idea del titolare Raffaele Buonfini. “Il nostro intento – spiega Buonfini – con l’apertura di questo locale è stato quello di assecondare l’entusiasmante progetto del Sindaco di Pozzuoli, migliorare l’offerta turistica, favorendo una ‘movida’ ordinata di persone capaci di apprezzare la ricchezza del nostro territorio, l’alto livello di eventi e la professionalità dei nostri operatori”. “Al Caffè Sapphire – prosegue – diamo ospitalità all’arte in ogni sua forma. Abbiamo cominciato con il suono del tamburo e della tammorra alla ricerca dei suoni ancestrali di Barbara Lombardi fino alla ‘Fusion Touch’ della Giordano con le sue opere di arte nucleare, che abbiamo il piacere di ospitare fino al 31 dicembre di quest’anno. A settembre inizieremo ad ospitare anche il teatro offrendo il nostro palco ad attori di fama ed a giovani compagnie”.

Pozzuoli sempre più orientata a rispondere alle esigenze di un pubblico internazionale, in piena contrapposizione alla movida bagnolese sempre più spesso disordinata e chiassosa. La richiesta è sempre più quella di di gustare i piaceri della vita, ricercando grazie alla unicità del territorio e alla professionalità degli operatori turistici un ambiente sereno dove potersi divertire assaporando sapori ricercati. E il caffè Sapphire è allineato sulla richiesta di un divertimento di qualità, anche attraverso la ricerca dei prodotti selezionati.

 

Redazione
Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu