Tu sei qui
Home > Campania > Napoli, al via il Campania Libri Festival . Dal 29 settembre al 2 ottobre a Palazzo Reale

Napoli, al via il Campania Libri Festival . Dal 29 settembre al 2 ottobre a Palazzo Reale

90 editori, 28 laboratori,169 eventi gratuiti, 70 stand e la presenza  del premio Nobel Orhan Pamuk:  questo e molto altro per la prima edizione del Campania Libri Festival della Lettura e dell’Ascolto, che si terrà a Napoli, dal 29 settembre al 2 ottobre, negli spazi del Palazzo Reale e della Biblioteca Nazionale.

Illustrato nel suo dettagliato programma presso la sede della Regione Campania, finanziatrice dell’evento insieme alla Fondazione Guida alla cultura, il Festival mira, come afferma il suo direttore artistico, Ruggero Cappuccio,  a sensibilizzare all’ascolto della propria voce interiore, di quella dell’altro, a ritrovare quel tempo, intimo e personale, del quale oramai siamo rimasti orfani.

Lettura ed ascolto dunque quali valori cardini da ripristinare per promuovere e un linguaggio ed una scambio interpersonale che accresca, in modo consapevole, il proprio bagaglio emozionale, un percorso in cui il libro diventa “vettore” tra le due parti.

Un progetto di sensibilizzazione ambizioso articolato in quattro aree tematiche caratterizzate da altrettanti colori : giallo, verde, rosso e blu, per ascoltare le voci dal mondo, della natura, delle proprie passioni e dell’altro. 

Tantissimi gli appuntamenti tra presentazioni di novità editoriali, incontri con artisti, convegni, laboratori performativi, lezioni mirate e inediti percorsi tematici in cui giocano un ruolo importantissimo le nuove tecnologie e supporto all’editoria (ebook, digitalizzazione di testi) tutti ampiamente dettagliati ed ai quali prenotarsi sull’apposito sito campanialibrifestival.it

La kermesse, organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Alessandro Barbano, curata dal filosofo e docente universitario Massimo Adinolfi, è stata possibile anche grazie a numerose ed importanti collaborazioni tra cui (ma non solo)  quella con Legambiente, la Rai, le scuole, l’università Federico II di Napoli, l’Istituto di Belle Arti, il Giffoni film festival, vedrà anche il conferimento di molti premi tra cui il Premio Elsa Morante Spin Off,  che avrà una madrina d’eccezione quale  Dacia Maraini.

Per info e prenotazioni: campanialibrifestival.it

Avatar photo
Deborah Di Bernardo
Nasce a Napoli nel 1970 ma cresce a Milano per i suoi primi 17 anni. Ritornata alla città natia, conclude il suo percorso di studi laureandosi in Conservazione dei Beni Culturali ad indirizzo storico artistico e, contemporaneamente, approfondisce un percorso relativo alla comunicazione attraverso l'arte, l'immagine tramite corsi di comunicazione, grafologia, estetica, sociologia. L'arte come segno dell'Io che l'ha creata, al di là del modo e della forma in cui viene rappresentata diventa il contenitore di un percorso psicologico, umano, sociale. Ha collaborato con alcune testate giornalistiche (InfOrmare magazine, Il Ponte - testata danese) nell'ambito di rubriche culturali, redatto la presentazione di opere figurative e commenti ad immagini di testi, presentato libri ed eventi. È membro del Direttivo e responsabile della sezione eventi de "La Casa del Sorriso" (casa di accoglienza per i familiari dei pazienti oncologici), curatore di mostre, artisti e critico d'arte.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: