Tu sei qui
Home > Napoli > Napoli, da venerdì 10 luglio riapre la Galleria Borbonica

Napoli, da venerdì 10 luglio riapre la Galleria Borbonica

La Galleria Borbonica dopo 4 mesi di chiusura a causa dell’emergenza Covid decide di riaprire e di scommettere su Napoli e sulla ripresa del turismo in città.Dal prossimo venerdì 10 luglio, 3 dei 4 percorsi della Galleria Borbonica saranno dunque normalmente visitabili dal venerdì alla domenica e nei giorni festivi con prenotazione obbligatoria. 

La riapertura avverrà nel rispetto delle misure adottate dal Governo italiano e dalla Regione Campania per contenere la diffusione del covid. Per tutta la durata del tour sarà obbligatorio l’uso della mascherina e il rispetto del distanziamento sociale di un metro e prima di partire è obbligatoria la sanificazione delle mani- (In Galleria Borbonica è a disposizione il dispenser con igienizzante).Sarà controllata la temperatura corporea e negato l’accesso a tutti coloro che avranno una temperatura pari o superiore ai 37,5 °C. 


Qui le info sui percorsi disponibili e sulle modalità di prenotazione: https://www.galleriaborbonica.com/it/home/home/  

E’ una scommessa forte quella di riaprire senza alcuna garanzia – ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Borbonica Sotterranea Gianluca Minin – i costi di gestione di una realtà come la nostra sono molto alti e tutti coperti esclusivamente dai fondi dell’Associazione. Inizialmente pensavamo di aspettare almeno settembre per decidere su una eventuale riapertura ma da un lato qualche piccolo segnale positivo sulle richieste di prenotazione e dall’altro la nostra “pazzia” ed il nostro amore per Napoli ci hanno spinto ad aprire subito. Durante i mesi di chiusura abbiamo fatto molti sopralluoghi che hanno lasciato ipotizzare l’inizio di una nuova campagna di scavi per liberare nuovi ambienti dalle macerie e creare nuovi percorsi turistici. Abbiano inoltre approfittato del periodo di chiusura per fare dei lavori e rendere la galleria ancora più bella e attraente per i visitatori“. 

Diego Palma
Diego Palma, docente e scrittore, è stato direttore di strutture ricettive. Ha insegnato negli istituti alberghieri della provincia di Cagliari e di Napoli.  “Primo Classificato” al terzo premio letterario Giulio Angioni – Guasila 2019, con il racconto “Il viaggio di Adom”. Attivista sindacale, collabora attualmente con la testata giornalistica Istituzioni24 ed è editore del blog "La Voce della Scuola Live". Il suo primo intento, come tutti gli insegnanti, è quello di trasmettere conoscenze e motivare i ragazzi a puntare alla realizzazione dei propri sogni senza arrendersi mai. Opere pubblicate: "La Scuola Secondo Me…" (2018) e "Il mio nome è nessuno" (2019)

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: