Tu sei qui
Home > Napoli > Giuseppe Vesi propone la pizza del ‘700

Giuseppe Vesi propone la pizza del ‘700

La ricerca continua anche ai tempi del lockdown. A Giuseppe Vesi, presidente dell’Accademia dei Maestri Pizzaioli, il periodo di ferma è servito per realizzare il suo lievito madre.

La sua pizza secondo la ricetta originale dei maestri del settecento, progetto a cui Vesi sta lavorando da molti anni, vede dunque la sua completa realizzazione grazie all’utilizzo del lievito madre che consente così di rispettare appieno l’antica ricetta della vera pizza napoletana, la quale agli albori era fatta, oltre alla farina macinata a pietra, proprio con lievito madre e cucinata rigorosamente nel forno a legna.

Quest’ultimo non è difficile da realizzare e permette di ottenere un prodotto dalle qualità eccellenti e uniche.

“Finalmente realizzo appieno il mio desiderio – afferma Vesi – quello cioè di completare l’antica ricetta dei nostri predecessori, i quali nel settecento, ottenevano un prodotto genuino e di grande gusto, proprio utilizzando il lievito madre”.

Il lievito madre viene realizzato utilizzando la tecnica della temperatura controllata. La realizzazione del lievito madre, come facevano i primi pizzaioli, ma anche le casalinghe di qualche generazione fa, è alla base di ogni tipo di pizza.

“Il lievito madre – conclude Vesi – è il futuro. Apprendiamo la tradizione dei nostri predecessori, applicandola ai tempi moderni, considerando che un lievito madre, se ben conservato, può durare anche 100 anni”.

Diego Palma
Diego Palma, docente e scrittore, è stato direttore di strutture ricettive. Ha insegnato negli istituti alberghieri della provincia di Cagliari e di Napoli.  “Primo Classificato” al terzo premio letterario Giulio Angioni – Guasila 2019, con il racconto “Il viaggio di Adom”. Attivista sindacale, collabora attualmente con la testata giornalistica Istituzioni24 ed è editore del blog "La Voce della Scuola Live". Il suo primo intento, come tutti gli insegnanti, è quello di trasmettere conoscenze e motivare i ragazzi a puntare alla realizzazione dei propri sogni senza arrendersi mai. Opere pubblicate: "La Scuola Secondo Me…" (2018) e "Il mio nome è nessuno" (2019)

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: