Tu sei qui
Home > Rubriche > "Mappa della solidarietà" > “Le Aquile” di Pozzuoli: la Protezione Civile al servizio della collettività. Intervista al presidente Rosa Petrone

“Le Aquile” di Pozzuoli: la Protezione Civile al servizio della collettività. Intervista al presidente Rosa Petrone

La Protezione Civile è in prima linea nell’emergenza coronavirus. A Pozzuoli opera l’associazione “Le Aquile” secondo le linee del Centro Operativo Comunale. Abbiamo intervistato il presidente, Rosa Petrone. Abbiamo parlato di come è organizzato l’aiuto alla popolazione indigente, le difficoltà incontrate e i risultati dell’impegno quotidiano e volontario di tanti cittadini a servizio della collettività.

Intervista di Ciro Biondi. Regia di Salvatore Basile

Le altre interviste della “Mappa della Solidarietà”

Il Carcere Femminile di Pozzuoli, l’emergenza nei quartieri, l’impegno della Chiesa. Intervista a don Fernando Carannante

La condizione delle donne nel carcere femminile di Pozzuoli, la grande azione sul territorio delle parrocchie e del Centro Educativo, la situazione nei quartieri periferici come il Rione Toiano. Don Fernando Carannante, vicario episcopale per la Carità della Diocesi di Pozzuoli, cappellano del carcere e parroco della chiesa san Michele Arcangelo, ci propone una serie di riflessioni sull’aiuto alle persone in difficoltà durante l’emergenza coronavirus.

Regione Campania: le misure per le fasce deboli. Intervista all’assessore Lucia Fortini

Abbiamo intervistato l’assessore regionale Lucia Fortini con deleghe all’istruzione, alle politiche giovanili e alle politiche sociali. Con l’assessore abbiamo parlato del Piano per l’Emergenza Socio Economica voluto dalla Giunta Regionale con agevolazioni per famiglie, disabili e anziani (tutte le info sul sito della Regione). Poi abbiamo chiesto del ruolo che sta avendo il Terzo Settore durante l’emergenza e quali saranno le prossime novità. Continua il cammino della “Mappa della Solidarietà”, il nostro viaggio alla scoperta delle iniziative messe in campo da enti, associazioni, parrocchie e cittadini per affrontare l’emergenza dovuta al Covid 19.

Il Corriere di Pianura: il giornale che ha “adottato” il quartiere

Tra le iniziative di solidarietà che si stanno moltiplicando, ci ha colpito molto la proposta del Corriere di Pianura, il giornale del quartiere. La redazione ha organizzato la distribuzione di generi alimentari per le famiglie in difficoltà. Si è partiti con una raccolta fondi tra i membri della redazione. Poi la grande solidarietà di tante persone che stanno aiutando donando fondi e generi di prima necessità. La raccolta prosegue anche in collaborazione con altre organizzazioni di Pianura. Con noi ne parla il giornalista Armando De Martino, membro della redazione.

Dipendenze Patologiche: così seguiamo a distanza i nostri pazienti. Intervista allo psichiatra Vincenzo Lamartora dell’Asl Napoli 2 Nord

Il dottor Vincenzo Lamartora è il direttore del Dipartimento delle Dipendenze Patologiche dell’Asl Napoli 2  Nord, l’azienda sanitaria che opera sui territori dei comuni a nord dell’area metropolitana, il giuglianese, l’area flegrea e le isole. Tra i servizi del Dipartimento ci sono i Ser.D., gli ex Ser.T. Centri di accoglienza, prevenzione e cura che non si occupano solo di droga e alcool, ma anche di dipendenze comportamentali come il gioco d’azzardo e la dipendenza da internet. In questo periodo, come ci spiega lo psichiatra, i pazienti sono seguiti a distanza. Si utilizza la tecnologia tra difficoltà e nuove sfide…

La quarantena dei malati di Alzheimer. Intervista alla dottoressa Caterina Musella dell’Aima

Continuiamo il cammino con la “Mappa della Solidarietà” andando a scoprire le tante iniziative di impegno sociale durante la quarantena. Oggi proviamo a capire le difficoltà delle persone che già vivevano un disagio prima dell’emergenza coronavirus. Abbiamo intervistato la dottoressa Caterina Musella dell’Aima, l’associazione che si occupa di malati di Alzheimer. A lei abbiamo chiesto in che modo stanno seguendo i pazienti e le loro famiglie e quali sono gli strumenti a distanza messi a disposizione dagli esperti dell’associazione. A fine emergenza sarà aperta una nuova casa Casa Aima, a Bacoli, in collaborazione con il Pio Monte della Misericordia.

La Bottega dei Semplici Pensieri non si ferma. Le attività dei ragazzi down tra solidarietà e progetti

La Bottega dei Semplici Pensieri è un’associazione costituita da genitori di ragazzi down o con ritardo mentale. Molteplici le attività messe in campo in questi anni. Numerosi i progetti con aziende ed enti pubblici. Adesso è tutto sospeso. Ma i ragazzi e le loro famiglie non si sono fermati, programmano le iniziative future non hanno dimenticato la solidarietà: in queste settimane hanno raccolto fondi per finanziare la ricerca del professor Ascierto. Come stanno vivendo la Bottega dei Semplici Pensieri l’emergenza coronavirus? Lo abbiamo chiesto a Maria Trapanese, presidente dell’associazione che ha sede a Quarto. Le attività proseguono a distanza, si registra un po’ di stanchezza ma la voglia di andare avanti è tanta. Ed è nata la collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down con la challenge #ilsolerisorgesempre.

I disabili e le difficoltà della quarantena. L’esperienza dell’associazione Pro Handicap

La Pro Handicap si occupa da oltre ventiquattro anni di persone con disabilità motorie e psichiche. La sede operativa è a Monte di Procida ma gli utenti provengono da tutto il territorio campano. Con l’emergenza coronavirus alcune attività sono state sospese, come “Girovagando”, il bus speciale che consentiva a disabili in carrozzina e accompagnatori di visitare siti archeologici e località turistiche. Altre attività proseguono a distanza, come il progetto “Mai più soli 2”, in collaborazione con la Caritas Diocesana di Pozzuoli. Con il presidente Salvatore Iodice parliamo delle difficoltà dei disabili in questo periodo di quarantena, dei progetti che continuano e progetti sospesi.

L’associazione dei Carabinieri in soccorso di anziani ed ammalati di Bagnoli e Fuorigrotta

Ciro Esposito è un ex sottufficiale dell’Arma. Adesso è presidente della sezione di Bagnoli dell’Unione Nazionale Arma dei Carabinieri. Esposito è anche un operatore della Caritas della parrocchia Maria Ss Desolata: negli ultimi anni ha partecipato alle attività caritatevoli nel quartiere. Con l’emergenza covid 19 i volontari dell’Unac sono entrati a far parte della rete istituzionale voluta dal Comune di Napoli e della X Municipalità, distribuendo generi di prima necessità alle famiglie e ai senza fissa dimora. In particolare i membri dell’associazione dei Carabinieri si occupano degli anziani soli e degli ammalati consegnando alimenti e farmaci.

Fuorigrotta e Bagnoli. La rete solidale della X Municipalità con associazioni e parrocchie

Fuorigrotta e Bagnoli costituiscono una delle più grandi Municipalità del Comune di Napoli per quanto riguarda il numero di abitanti. Fuorigrotta è il quartiere con la media di età tra le più alte dell’intera area metropolitana. Bagnoli, l’ex quartiere operaio flegreo, ha un tessuto associativo forte che in queste settimane sta dando un contributo importante aiutando chi è in difficoltà. Diego Civitillo è il presidente della X Municipalità. Con lui parliamo della rete di solidarietà costruita con il comune, le associazioni e le parrocchie.

Monte di Procida: emergenza sanitaria e sociale. Intervista al sindaco Giuseppe Pugliese

Nel più piccolo comune flegreo la quarantena sta creando problemi sociali oltre che sanitari ed economici. Il sindaco Giuseppe Pugliese ha costituito il Centro Operativo Comunale di cui fanno parte la Protezione Civile “Falco”, le onlus e le parrocchie. Intanto gli aiuti arrivano anche dagli Usa dove vive una folta comunità montese. Infine, l’appello del sindaco a restare a casa durante le festività pasquali.  

“Una Pasqua di speranza”. Il messaggio del vescovo di Pozzuoli

“È tempo di fiducia. È tempo di corresponsabilità. È tempo di solidarietà”. Monsignor Gennaro Pascarella, vescovo di Pozzuoli, così scrive nella Lettera Pastorale “Una Pasqua Speciale”. Nell’intervista il vescovo riflette sulle difficoltà dei più fragili, sull’impegno del personale sanitario, delle autorità civili e sulla solidarietà che stanno realizzando le associazioni laiche e le parrocchie in questi giorni di emergenza.

Minori in difficoltà e minori che aiutano: l’esperienza del Centro Educativo. Intervista a don Gennaro Pagano

Il Centro Educativo Diocesano è una delle realtà più attive del territorio. La sua attività si rivolge ai minori dell’area flegrea con progetti come Integra e la Casa Famiglia papa Francesco. Don Gennaro Pagano è il direttore. Giovane sacerdote, psicologo e cappellano del carcere minorile di Nisida. Con lui parliamo dei minori che con la quarantena sono costretti a vivere in ambienti familiari a rischio e dell’impegno dei giovani ospiti del Centro Educativo insieme alle parrocchie di Quarto. Tra le ultime iniziative un numero verde – 800090723 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 16,30) – dedicato a famiglie, minori e disabili in difficoltà #abbicuradinoi

La Comunità di Sant’Egidio: l’aiuto ai senzatetto di Fuorigrotta e Arco Felice

La Comunità di Sant’Egidio da oltre sette anni si occupa di un progetto straordinario: ogni venerdì i ragazzi di Nisida preparano i pasti per i senza fissa dimora della stazione Campi Flegrei a Fuorigrotta. A distribuire i pasti sono gli stessi volontari della Comunità. Con l’emergenza coronavirus si cerca di fare di più: oltre agli amici di sempre della stazione si sostengono anche le famiglie. E da qualche settimana c’è una sfida nuova: aiutare gli ospiti dell’”ex Monachelle”, la struttura di Arco Felice in cui operano anche altre realtà. A parlare delle iniziative delle Comunità di Sant’Egidio è Loredana Navarra, referente per l’area flegrea.

Nelle case di Monterusciello, la crisi dove già c’era la crisi

Tra le case popolari di Monterusciello la crisi dovuta al coronavirus si aggiunge alle difficoltà sociali ed economiche che, da sempre accompagnano gli abitanti del quartiere. La parrocchia santa Maria degli Angeli e santa Chiara di Assisi, anche grazie al sostegno della Caritas Diocesana, ha sempre dato il suo contributo per sostenere le famiglie in difficoltà. Dario Zotti è uno storico volontario che ha affrontato già altre situazioni di emergenza.

Soccavo: la raccolta degli aiuti porta a porta

Don Enzo Cimarelli è il giovane parroco dell’antica chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo di Soccavo, nella zona della Croce di Piperno. Qui don Enzo con i volontari, i giovani dell’oratorio e con le associazioni di via Epomeo sta aiutando le famiglie in difficoltà di Soccavo vecchio e degli alloggi popolari. Sono loro, in rete con il Comune di Napoli, a consegnare porta a porta medicine e generi di prima necessità per chi sta vivendo le difficoltà della quarantena a causa del coronavirus.

Monterusciello, dove le famiglie aiutano le famiglie

Don Elio e don Lorenzo sono i sacerdoti della chiesa di sant’Artema a Monterusciello, Pozzuoli. La loro parrocchia sorge a metà strada tra i 600 Alloggi e le Cooperative, due realtà diverse ma unite nello sforzo di aiutare chi è in difficoltà. Con l’emergenza coronavirus i giovani sacerdoti hanno messo in campo diverse iniziative per acquistare derrate alimentari in occasione della Pasqua e per le settimane successive.

Quarto, tutti insieme per chi ha bisogno di aiuto

Stavolta raccontiamo la bella esperienza della macchina della solidarietà messa in campo dal comune di Quarto insieme alle parrocchie, al Centro Educativo Diocesano, alle associazioni e alla Protezione Civile. Intervista a don Genny Guardascione, parroco della chiesa Gesù Divino Maestro.

Covid 19 a Pozzuoli. Intervista al cappellano dell’ospedale, don Giorgio Della Volpe

Usura e buste della spesa. Mafie ed emergenza coronavirus. Intervista a Luigi Cuomo

La Caritas Diocesana nell’emergenza Covid 19. Le interviste video al direttore Albereto Iannone, al coordinatore Ciro Grassini e al responsabile della Mensa interparrocchiale di Fuorigrotta, Amedeo Matto

Ciro Biondi
Ciro Biondi
Giornalista, scrive prevalentemente di attualità, sociale, cultura, turismo e ambiente. E' responsabile dell'Ufficio Comunicazione della Caritas Diocesana di Pozzuoli. Ha collaborato con quotidiani e periodici. E’ specializzato in comunicazione sociale e istituzionale. Si è occupato di uffici stampa ed è presidente dell'associazione di promozione sociale Dialogos Comunicazione. Con le scuole e le associazioni promuove incontri su legalità, volontariato, solidarietà tra i popoli, dialogo tra le religioni e storia. E' docente di scuola statale secondaria di secondo grado. Ha ottenuto vari riconoscimenti per l'attività giornalistica. Per il suo impegno sociale, culturale e professionale nel 2013 il Capo dello Stato lo ha insignito dell'onorificenza di cavaliere della Repubblica.
http://www.cirobiondi.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu
Translate »
error: Il contenuto del sito è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: