Tu sei qui
Home > Napoli > «Best in Show – Ritratti di Cani» di Graziella Leonetti. La mostra nella chiesa di San Rocco a Chiaia

«Best in Show – Ritratti di Cani» di Graziella Leonetti. La mostra nella chiesa di San Rocco a Chiaia

Docente di storia dell’arte, pittrice e filantropa, Graziella Leonetti negli anni ha dipinto una serie di ritratti scaturiti dal suo grande amore per i cani, intesi non solo come animali domestici, ma come veri e propri compagni di vita.

È proprio a loro che ha voluto dedicare la sua arte, dando vita a “Best in Show – Ritratti di cani”, una mostra ospitata dal 19 al 28 giugno presso la Chiesa di San Rocco, sita in via Riviera di Chiaia, 254 a Napoli.

La mostra, prima nel suo genere a Napoli, è nata per supportare il progetto Intensiva Veterinaria, ideato con il professor Giancarlo Vesce della Facoltà Veterinaria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, ed ha lo scopo di dotare di ulteriore strumentazione il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Veterinario Universitario. I dipinti – olio su tavola, diametro 50 cm – ed i multipli riprodotti su supporti diversi, saranno donati a fronte di un contributo, destinato ad un’operazione culturale di grande sensibilità verso le sofferenze dei nostri compagni animali.

Un progetto che mette insieme arte e passione per raggiungere un obiettivo importante, ridurre, per quanto possibile, il dolore anche agli animali.

La mostra è intitolata “Best in Show”, che nei Concorsi Cinofili decreta il più bel cane di tutte le razze. È l’ultima gara nella quale i migliori soggetti delle varie razze sfilano nel Ring d’Onore tutti insieme. Ma questo è un Best in Show fuori dagli schemi: non solo ritratti di cani con Pedigree, ma anche cani di razza mista e bastardini. Qui i vincitori sono tutti i cani, perché ognuno, a modo proprio, è stato compagno di avventure e di emozioni del suo “umano”.

Graziella Leonetti ha già tenuto mostre a Capri all’Hotel La Palma, e alla Rocca Meli Lupi di Soragna, una prestigiosa residenza storica in provincia di Parma, ma ha voluto questa mostra a Napoli, la sua città, per uno scopo e un obiettivo importante.

La mostra che perdurerà sino al 28 giugno, può contare sul sostegno di Banca Generali ed ha ricevuto i patrocini del Comune di Napoli, dell’Università Federico II, dell’Accademia Pontaniana e di altre importanti Istituzioni.

“Con i miei quadri voglio rappresentare ed evidenziare aura, peculiarità e caratteristiche intrinseche al cane stesso. Io voglio ritrarre la personalità del cane, non mi interessa fare un ritratto che non esprima nulla. Non mi attrae la bellezza estetica del cane, a me interessa la bellezza dello spirito del cane e quindi mostrare le loro emozioni, il loro rapporto con l’uomo, la loro anima” racconta Graziella Leonetti in un’affermazione che racchiude il pregio della sua pittura.

Della pittura di Graziella Leonetti Mario Codognato – che dal gennaio 2014 è stato a capo del Dipartimento di Arte Contemporanea della 21er Haus, sezione del Museo del Belvedere di Vienna e precedentemente curatore del Museo MADRE di Napoli – ha detto “Compagno fondamentale nella caccia, metafora della fedeltà e della vigilanza, (Il cane) è stabilmente presente nei miti e quindi nelle rappresentazioni artistiche della nostra civiltà. […] Attraverso il ritmo lento, meditativo e periglioso della tecnica pittorica, Maria Grazia Leonetti restituisce ai suoi soggetti un’aura, una profondità, una specificità altrimenti perduta e in qualche modo li riunisce idealmente coi loro “illustri” predecessori dei grandi dipinti del passato”.

MOSTRA BEST IN SHOW – RITRATTI DI CANI
Ilaria D'Alessandro
Ilaria D'Alessandro
Laureata in Scienze della Comunicazione, sta facendo del giornalismo la sua professione e svolge attività di consulenza per la comunicazione. Le sue passioni sono i libri, gli spettacoli teatrali, il cinema e la musica.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu