Tu sei qui
Home > Campi Flegrei > “Un Tour per la Vita” ha fatto tappa anche nelle scuole dei Campi Flegrei

“Un Tour per la Vita” ha fatto tappa anche nelle scuole dei Campi Flegrei

È partito da Lecce, il 2 settembre, l’evento “Un Tour per la Vita”, che ha visto protagonista il Colonnello del Ruolo D’onore dell’Esercito Italiano vittima del dovere Carlo Calcagni che, che nonostante le sue condizioni fisiche dovute alla MCS (Sensibilità Chimica Multipla) che lo sottopongono quotidianamente a cure provanti e a lunghe terapie, ha deciso di reagire e di porsi in prima linea per essere di esempio a tutte quelle persone che ogni giorno sono costrette a subire dalla vita avversità di ogni sorte.

Il Tour è stato organizzato dal Prof. Angelo Zanfardino e dal Brig. in congedo del C.C. Salvatore De Maio i quali dichiarano che lo scopo del Tour è proprio quello di “Portare esempi positivi nei nostri territori per dire che si può reagire alle avversità della vita. Quando abbiamo organizzato questo evento abbiamo pensato proprio a questo messaggio, in cui crediamo fortemente. Speriamo di poter confrontarci con tutto il pubblico in ogni tappa”.

La manifestazione ha visto protagoniste molte città: Lecce (2 settembre), Pontecagnano Faiano (3 settembre), Pozzuoli (5 settembre) insieme a Marano, Villaricca e Giugliano, Mugnano (6 settembre), Napoli (7 settembre), Quarto (8 settembre), Qualiano (9 settembre), Città dell’atleta di Formia (10 settembre). Ultima tappa a Roma l’11 settembre.

Grazie alla sua esperienza sportiva il colonnello, da tempo impegnato nel ciclismo che pratica come atleta paralimpico, esperienza che lo ha visto protagonista di numerosissimi successi, è partito da Lecce in bicicletta affrontando diverse tappe fino a giungere a Roma.

Ma “Un Tour per la Vita” continua e ha fatto tappa in molte scuole italiane. A Napoli sono state molte le scuole che hanno richiesto la partecipazione del colonnello. Mercoledì 14 novembre il Colonnello Carlo Calcagni è stato ospite di due scuole di Quarto: “Gobetti-De Filippo” e l’istituto comprensivo “Gadda”. La tappa è stata fortemente voluta e promossa dall’amministrazione di Quarto e in fattispecie dall’assessore Raffaella De Vivo. La tappa successiva è stata giovedì 15 Novembre alle ore 10:30 presso l’Ipseoa “L.Petronio di Pozzuoli”, in cui il Colonnello incontrerà i ragazzi della scuola. Promotore dell’incontro è il dirigente scolastico Filippo Monaco.

Carlo Calcagni, è Colonnello del Ruolo d’Onore dell’Esercito Italiano, paracadutista della folgore e pilota istruttore di elicotteri. Per 12 anni ha prestato servizio presso il 20° Gruppo Squadroni “ANDROMEDA” di Pontecagnano (SA). Nel 1996, a soli 28 anni, è stato inviato in missione internazionale di pace a Sarajevo come unico pilota del Primo Contingente Italiano addetto al servizio MEDEVAC, con il compito di prestare soccorso, recuperare feriti e salme tra le macerie di una terra dilaniata dalle bombe, ricevendo Elogi ed Encomi per aver dato lustro all’Esercito Italiano. Non sapeva però che in Bosnia lui e i suoi colleghi avrebbero incontrato un nemico invisibile: le polveri contaminate dalla guerra, dall’uranio impoverito e altri metalli pesanti che inconsapevolmente ha respirato. Quelle polveri hanno intaccato tutti i suoi organi in modo irreversibile, condannando la sua esistenza ad una quotidiana agonia. In attesa di trapianto allogenico di midollo, ogni giorno si sottopone a numerose flebo e iniezioni. Nemmeno la malattia è riuscita a fermarlo, la passione per lo sport è tutta lì, integra. “Voglio dimostrare con il mio esempio che la solidarietà, l’onore, la fedeltà, l’impegno costante e la condivisione, sono tutti valori che possono rinvigorire questo Paese e le nuove generazioni, anche attraverso lo sport”.

Ilaria D'Alessandro
Ilaria D'Alessandro
Laureata in Scienze della Comunicazione, sta facendo del giornalismo la sua professione e svolge attività di consulenza per la comunicazione. Le sue passioni sono i libri, gli spettacoli teatrali, il cinema e la musica.

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu