Tu sei qui
Home > Napoli > Ad It.a.cà Laboratorio di sartoria e racconti di migrazione nei Quartieri Spagnoli

Ad It.a.cà Laboratorio di sartoria e racconti di migrazione nei Quartieri Spagnoli

n occasione dalla prima edizione napoletana di It.a.cà, Festival del Turismo responsabile, si terrà : ‘Racconti di viaggio e di migrazione con ago e filo’: un laboratorio di sartoria e racconti, sabato mattina 13 ottobre dalle 10 alle 13.30 presso Largo Baracche ai Quartieri Spagnoli.
Il laboratorio è organizzato da Progetto Uomo Experience, partner di ViaggieMiraggi, assieme a ‘Casa di Alice’ la sartoria sociale della Coop Altri Orizzonti nata per offrire un’alternativa a donne migranti con un passato difficile.

Progetto uomo Experience fa parte della Onlus Progetto Uomo, ed è impegnata nella promozione territoriale e nel turismo responsabile in Campania e Basilicata. In sintonia con lo spirito del festival, il laboratorio sarà un’occasione per fare rete sul territorio: rinsaldare vecchi legami e crearne nuovi. Condurranno il laboratorio le sarte di Casa di Alice, donne che nella Casa di Alice hanno trovato un luogo dove osare inventare l’ avvenire , come diceva Thomas Sankara

Tra i partecipanti i ragazzi dei centri diurni della Cooperativa Sociale Era –Gruppo imprese sociali Gesco, impegnata da anni in azioni di cura, sostegno e inclusione di persone interessate dal disagio mentale, sociale o problemi di dipendenza. Tra i progetti nati dalla Cooperativa Era, c’è il Social Bazar Che Follia. Proprio alcuni di questi ragazzi contribuiranno ad impreziosire la tela portando in dono pezzi delle Shopping bag da loro realizzate. Ci saranno anche operatori dei Maestri di strada, mamme di Forcella. Un momento di condivisone aperto a tutti, a chiunque voglia condividere stoffe e racconti. Chi vorrà potrà portare un pezzo di stoffa significativo di una propria esperienza di viaggio (inteso come migrazione, viaggio di svago, ma anche viaggio in senso metaforico come cambiamento, momento di passaggio, sfida nel superare limiti e confini). Ciascun pezzo di stoffa, unito agli altri, contribuirà a realizzare la tela del viaggio: una tela fatta di stoffe che si uniscono e storie che si incrociano.

L’iniziativa vuole ribadire che un altro modo di viaggiare è possibile. E’ possibile un viaggio che rispetti i luoghi, favorisca gli incontri tra persone e sostenga le piccole economie locali. Un tema fortemente attuale nella città di Napoli, interessata in questi ultimi 5,6 anni da un incontrollato boom turistico e dalle sue conseguenze in tema di urbanistica e di relazioni sociali, e i Quartieri Spagnoli ne sono un esempio.

Il laboratorio è gratuito, consigliata la prenotazione.

In caso di pioggia si terrà alla Sala Assoli, vico Lungo Teatro Nuovo, 110

Info campania@viaggiemiraggi.org
tel 081 18894671
cell 3337355566

Redazione
Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu