Tu sei qui
Home > Campania > Pizza, Vesi arriva anche a Caserta: da quasi cento anni pizze di alta qualità

Pizza, Vesi arriva anche a Caserta: da quasi cento anni pizze di alta qualità

Un po’ di Napoli verace anche a Caserta. Inaugura, infatti, il 30 agosto anche in Terra di Lavoro, lo storico marchio Vesi, che sarà una costola di Vesi Spaccanapoli. Con un allestimento interno dei locali che ripropone quadretti della vita quotidiana e del clima partenopeo – ci sono anche scorci di vicoletti riprodotti tra una sala e l’altra – la famiglia Vesi apre anche a Caserta. Con una qualità che dal 1921 si tramanda di generazione in generazione – dal nonno, a suo figlio, ai figli di quest’ultimo, ai pronipoti – ci si avvia verso la quarta generazione che si sta formando e crescendo. Garantendo sempre la stessa cura da quasi 100 anni, senza mai retrocedere sulla scelta dei prodotti, senza mai perdere il contatto con la tradizione e garantendo la piena soddisfazione del cliente. Una vita passata a lavorare presso pizzerie di altri, finché ad un certo punto il nonno decide di aprirne una propria nel centro storico di Napoli. La storia di quella famiglia da allora prosegue con propri esercizi commerciali, che pur rispettando i canoni classici, cercano di innovare, di trovare quell’elemento in più per adeguarsi ai tempi che corrono.

A Caserta, in via Ferrante, la location prosegue nel segno di una tradizione quasi centenaria e regala suggestioni straordinarie realizzando un’atmosfera realistica e coinvolgente e sembrerà davvero di trovarsi nel pieno centro storico di Napoli.

Nata con il nonno “don Ciccio” nel 1921, la storia della famiglia Vesi si è evoluta nel tempo attraverso le esperienze maturate in tantissime pizzerie che sono cresciute e si sono affermate anche grazie alla sua arte. Poi la prima pizzeria al centro storico di Napoli. OggiVesi è garanzia di pizza tradizionale di qualità che guarda al futuro e si espande verso nuovi mercati e territori.

Redazione
Redazione
La testata giornalistica QuiCampiFlegrei.it nasce con l'intento di promuovere il territorio flegreo

Articoli Simili

Lascia un commento

Top Menu